I mondiali di Fergy: 2° giorno – 8 anni e non sentirli

11813424_10207753544462877_4206779319605314852_nSono a Kaoshiung ed è tutto molto strano. Cioè, per la prima volta nella mia vita torno in un posto lontano in cui sono già stato. A Kaoshiung ci sono stato 8 anni fa: grazie a un sostegno economico familiare, ho avuto la possibilità di partire e partecipare con la Nazionale Italiana ad un evento organizzato dal Comitato Olimpico. Allora avevamo un segiuto di traduttori-accompagnaotri degno dei VIPs, e io neanche sapevo giocare a Tchoukball. Allora partecipai al Corso Allenatori internazionale, e sostanzialmente imparai cos’era lo sport che da meno di un anno praticavo e capii il suo immenso potenziale. Da allora, molti volti nuovi sono diventati molto più che noti, visti e stravisti. Taiwanesi, Singaporegni, Koreani, Svizzeri, Austriaci, Macaesi, Brasiliani. Molti dei quali hanno trascorso oggi con me la giornata al Corso Allenatori di livello A. Io e il compare di avventure Filippo Gilli, stamattina siamo arrivati alla scuola dove si teneva il corso, accompagnati dal solerte tuttofare Eric. Lì abbiamo dato una mano ad allestire l’aulaM; quando siamo “quelli che arrivano in anticipo” tocca fare anche questo. Inaspettatamente ho vissuto con familiarità quest’esperienza: nel 2008 agli europei in Repubblica Ceca, arrivai prima dei miei compagni per fare un corso arbitri, e mi toccò di fare lo stesso, e nel 2011 ai Mondiali Junior in Austria, dove ero docente di un corso arbitri internazionale, arrivai ugualmente molto prima e mi passai i giorni pre evento ad allestire le aule. Improvvisamente mi rendo conto di quante cose abbia davvero fatto in questi anni di Tchoukball, nel 2007 incompetente giocatore a un torneo in cui mancavano adesioni, ad oggi, allenatore di quella stessa nazionale, a partecipare al corso di livello più avanzato che sia mai stato fatto.
A coronare questo legame emotivo con questa città e con tutti gli 8 anni trascorsi, arriva la chiamata di Carol. Carol era il capo del nostro team di accompagnatori nel 2007, con cui negli anni ho mantenuto i legami. “Ho visto che siete a Kaoshiung, sta sera ci vediamo e vi porto a fare un giro”
Carol non c’entra col Tchoukball, era una volontaria, e alle nove è già sotto il nostro albergo per portarci nel lounge bar sul palazzo più alto di Kaoshiung, palazzo che ricordo benissimo di aver ammirato da lontano da più punti di vista 8 anni fa. Carol è gentile, si ricorda di tutti noi, con lei sono tanti ricordi e molta allegria. Inutile dire che non ci ha permesso di pagare le nostre consumazioni, e ci ha detto di farci risentire per i prossimi giorni.
Arrivati in albergo alla fine di questa splendida giornata, mi addormento pensieroso. Possibile che mi sembri di essere cresciuto 8 anni a Kaoshiung?

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in articoli dei club, I mondiali di Fergy, Mondiali 2015 - Taiwan. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...