Quattro chiacchiere da bar con… Gatto

Ciao Gatto. La novità della coppa Italia sarà il gioco a set. Tu l’hai provato recentemente a Praga. Che ne pensi di questa scelta?
1185719_10201995800241623_1972001372_nÈ una scelta che mi vede assolutamente favorevole, anzi mi piacerebbe ancor di più giocare questa competizione per riprovare il set dopo il divertente torneo di Praga. Secondo me, alla luce anche di discussioni recentemente uscite sui social network potrebbe essere una valida idea per il futuro, per minimizzare qualche polemica e per ravvivare ulteriormente il campionato (assegnando magari un punto a set guadagnato).

Da tchouker esperto quale sei ci puoi spiegare, naturalmente se ci sono, le differenze fra un gioco a set e uno a tempo?
Secondo me ci sono differenze, ci saranno pro e contro. Tra i pro più importanti secondo me c’è la “tranquillità” di gioco, nel senso che non devi giocare anche contro il tempo e questo potrebbe togliere qualche tensione ai giocatori. Tra i contro potrebbe esserci la durata della partita. Molti hanno espresso questa perplessità, se con i Castor perdi di solito 70-20 comunque giochi per 45 minuti. Per questo prima accennavo alla proposta di dare un punto a set conquistato perché capita spesso che squadre ritenute più deboli riescano a portare a casa magari un tempo in vantaggio, potrebbe aggiungere un po di pepe!

Qual è l’atteggiamento che le squadre dovranno tenere per non trovarsi “penalizzati” dalla novità?
Secondo me non ci sono calcoli da fare, una squadra che vuole vincere sia a set che a tempo deve partire concentrata e decisa. Partire molli in una partita a tempo già è deleterio, a set probabilmente lo è ancora di più.

Quale saranno, secondo te, le problematiche che gli organizzatori potrebbero trovarsi a districare?
10170728_772429949484215_2395645404078296002_nLa tempistica. È difficile prevedere la durata della partita, secondo me sarà poi eventualmente da studiare bene il numero da raggiungere per aggiudicarsi il set (scelta che mi pareva abbastanza limitata dal numero elevato di partite in questa competizione)

In molti pensano che il gioco a set sia penalizzante soprattutto per il “tempo” giocato. Secondo te è così?
Come già detto prima bisogna studiare bene una cifra adeguata da raggiungere, in questo caso il limite temporale è causato dalle tante partite. Poi ripeto per aggiungere motivazioni in partite definite spesso scontate, si può aggiungere la proposta punti in classifica per ogni set che ho già scritto due volte

Le squadre nord-ovest incontreranno quelle est-centro-sud. Secondo te quale sarà il gruppo più “forte”?
Non conosco molto bene la realtà cadetta ma ho l’impressione che l’area est sia più forte, vedremo sono curioso anche io.

Per concludere. Dopo un campionato a tempo un play off scudetto a set quanto potrebbe cambiare gli equilibri ed regalarci inattese sorprese?
Non lo so. Secondo me una partita punto a punto che finisce per limiti di tempo può lasciare un po più l’amaro in bocca che una partita ugualmente tirata che finisce a un determinato punteggio.

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Asti Tchoukball, Chiacchiere al bar, Coppa Italia, nostri articoli. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...