Quattro chiacchiere da bar con … Fausto Maglia

Chiuso il concorso dei loghi ci sembra giusto pubblicare la “chiaccherata” da bar fatta col responsabile della commissione media Fausto Maglia che ci illustra in che maniera sono stati selezionati i loghi.

Ciao Fausto. Quanti loghi sono stati presentati e quanti hanno superato “l’ammissione tecnica”,cioè i criteri ammessi nel bando?
10440250_10204063011312817_4743704775443954928_nCiao Fabrizio. Sono stati presentati 8 lavori e almeno 2 – adesso non ricordo quanti esattamente – presentavano delle irregolarità rispetto al bando. Dopo una consultazione interna è stato deciso di ammettere comunque tutte le proposte poiché non si trattava di irregolarità tali da precludere l’utilizzo del logo da parte della FTBI in caso di vittoria finale.

In che cosa consisteva questa “l’ammissione tecnica”? in pratica quali criteri sono stati usati per superare questa fase? Ad esempio si può notare che fra i 4 finalisti i loghi 2 (nel disegno) e 3 non hanno inserito correttamente la bandiera italiana che deve essere verticale e non orizzontale in quanto la costituzione la indica così.
Cito quello che hai scritto tu: “ammissione tecnica, cioè i criteri ammessi dal bando”. Questa fase prevedeva quindi l’esclusione delle proposte che non rispettavano le linee guida fornite nel bando; è stato però deciso di proseguire come già spiegato.

La seconda fase, quella che ha visto la scelta finale dei 4 loghi ammessi su facebook, in cui vedeva impegnato anche il giudizio del consiglio federale, che criteri ha usato?
La seconda fase ha visto la proposta dei loghi alla giuria, che ha discusso e si è espressa sulle singole proposte. Si è trattato in sostanza di una sorta di preselezione volta prevalentemente ad assicurare che la fase successiva (pubblica) non vedesse in gara lavori non utilizzabili o non idonei per il lavoro chi poi dovrà concretamente usare il nuovo logo, vale a dire gli organi federali e, come loro rappresentanza, soprattutto il consiglio direttivo.

Nel bando si parla di un minimo di 2 loghi da votare su internet ma non si mette un massimo. Nel comune parlare qualcuno si è domandato: perché non sono stati messi a giudizio tutti i loghi ma solo 4? In fondo tutti i loghi che avevano superato la prima fase erano idonei e il secondo giudizio non vedeva una giuria col 100% di esperti in grafica…
Tutta l’iniziativa è stata pensata cercando di lasciare la più ampia possibilità di scelta al movimento. Si può discutere se questo sia giusto o sbagliato, ma ciò serve a spiegare perché è stato deciso di non includere soltanto due loghi. Nel momento in cui abbiamo visto che più di due lavori rispettavano quanto espresso nella risposta alla domanda precedente, abbiamo deciso di dare libertà di scelta al movimento. È chiaro che per le modalità previste per il voto finale non potevamo includere un numero troppo alto di proposte, perciò è stato proposto di ammetterne 4; la votazione finale della giuria ha poi visto solo 4 proposte con più di 1 voto, legittimando la scelta.

I loghi che non hanno superato questa seconda fase in che cosa hanno peccato? Sono stati dati dai giurati delle motivazioni valide per non ammetterli all’ultimo step?
Come ho già scritto: i criteri sono quelli espressi nel bando e il chiarimento sulla volontà che ha fatto da linea guida all’iniziativa dovrebbe fornire le basi per la comprensione di quanto mi chiedi. La FTBI non ha soltanto bisogno di un nuovo logo, ha soprattutto bisogno di un logo che sia di tutti e sono davvero soddisfatto della risposta che c’è stata da parte del movimento. Questa iniziativa non aveva un solo obiettivo, altrimenti ci saremmo limitati a realizzare 2 o 3 proposte internamente affidandoci esclusivamente a grafici competenti e poi avremmo scelto e presentato a tutti la proposta migliore. Avrebbe avuto lo stesso effetto?

Una delle criticità notate é stata a mio avviso il poco tempo intercorso fra la presentazione dei loghi e la scelta di essi. Mi chiedo e ti chiedo a livello numerico: quante persone componevano la giuria finale e quante di queste hanno espresso il proprio giudizio?
13 persone componevano la giuria e in 9 hanno espresso le proprie preferenze.

Secondo te c’é qualcosa che devo sapere in più su questa iniziativa federale?
Quello che vorrei dirti in più è che io ho sicuramente una visione diversa di come fare le cose rispetto a te (almeno teoricamente): sono punti di vista e in ogni caso ho apprezzato molto il modo in cui hai espresso i tuoi pareri riguardo a questo concorso – grazie! Sono d’accordo con te e con Damiano Debiagi quando mi dite che serviva più tempo o che un logo non dovrebbe essere lasciato scegliere alla semplice “volontà popolare”. Io mi sono occupato per anni di comunicazione e guarda caso le proposte che preferivo non solo non hanno vinto, ma non ci sono andate nemmeno vicine – mi rendo perfettamente conto di ciò che dite, quindi. La prima volta che ho sentito parlare della necessità di creare un nuovo logo per la FTBI era un anno e mezzo fa; proprio perché si voleva fare una cosa “perfetta”, molto ben strutturata e stando attenti ai minimi dettagli, si sono accumulati 18 mesi di ritardo. Quando sono diventato responsabile della Commissione Media ho pensato che potevamo fare due cose come commissione: 1- Darci 1 obiettivo in un anno e fare quella cosa alla perfezione 2- Darci più obiettivi e cercare di raggiungerli al meglio del tempo che abbiamo, cercando di affrontare una cosa alla volta e con scadenze “corte”. Oltre al logo, la CM ha in mente di realizzare un nuovo sito internet, di far girare uno spot promozionale per il tchoukball italiano, di approntare un kit per i docenti di tutta Italia che siano interesseti a conoscere il tchoukball, più altri obiettivi minori. Oltre a questo, il direttivo ha chiesto di ipotizzare la realizzazione di una campagna di crowdfunding per sostenere le nostre nazionali in un’eventuale partecipazione al mondiale di Taiwan e, pur trattandosi di un’ipotesi, la CM ha dovuto inserire l’attività nel suo piano di lavoro, altrimenti non saremo in grado di portare a termine la task se sarà confermata.
In definitiva: io sono dell’opinione che il movimento di tchoukball italiano, basandosi sull’operato di volontari, abbia bisogno di benzina per mantenere una velocità costante, senza frenate né accelerazioni eccessive. Per poter garantire questa velocità bisogna portare avanti una serie di iniziative che per forza di cose non possono (e ti dirò di più: non devono, pena l’immobilismo) essere perfette. Guarda la coppa Italia, per esempio: è un’altra cosa che, con il senno di poi, forse poteva essere fatta meglio. Lamentarsi però è sbagliato a mio avviso: avere la Coppa è comunque un passo avanti rispetto a non averla e l’anno prossimo, con il contributo di chi vorrà, si potrà renderla migliore. Allo stesso modo il nuovo logo, qualunque dei 4 sia, sarà migliore di quello precedente e la FTBI avrà fatto un ulteriore passo avanti. Richiedere la perfezione in ogni cosa fatta e andare a cercare il pelo nell’uovo secondo me è deleterio perché scoraggia chi usa il suo tempo libero per la FTBI e non porta alcun beneficio. Se la FTBI fosse ricca e con 100.000 tesserati avrebbe affidato la creazione di un logo ad un’agenzia specializzata; invece la FTBI è piccola, non è riconosciuta dal CONI e i suoi tesserati contano soltanto due zeri. Dobbiamo essere coscienti di ciò che siamo, esserne comunque fieri, sforzarci per crescere ma soprattutto dobbiamo smetterla di giocare a fare i grandi. Non siamo grandi e non essendo grandi abbiamo necessità, obiettivi, risorse diverse dai grandi.

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Chiacchiere al bar, nostri articoli. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...