Castor espugnano Ferrara

1531763_10152394124526266_6230768735005446257_nAgli sgoccioli il girone d’andata la serie A incomincia a prendere sempre di più forma.
Ad Asti il clima natalizio a torte al moscato non si fa risentire sui tchouker coinvolti.
La prima gara della giornata è il big match fra i padroni di casa dell’Asti Redox e il Varese Pirates, due squadre che negli anni hanno regalato spettacolo con risultati mai scontati.
Un ottimo Varese (53 – 60) mette in cassaforte i due punti in classifica con una delle principali avversarie per l’accesso ai playoff grazie ad una partita intensa, mai scontata ma ben giocata dai Pirates.
Per gli astigiani seconda, terza e quarta linea da registrare, tallone d’achille di questa prestazione che non è stata da buttare via ma su cui partire per ricostruire futuri successi.
Liquidata la pratica Asti, il Varese incontrano il Bergamo Tchoukball, squadra ostica che ha del collettivo la propria forza. 59 – 47
I pirates non iniziano bene partendo subito sotto di tre punti. Nel corso del tempo i varesini riescono a trovare i giusti equilibri e riescono così a pareggiare verso la fine del primo tempo e portarsi anche in vantaggio. A pesare nell’intera economia del gioco i molti regalati dei Pirates.
10858610_10152394123971266_1192837887423900474_nVerso la fine della seconda riprese i tchouker bergamaschi si rifanno sotto cambiando il trend della partita, complice anche l’innesto delle seconde linee varesine, portandosi a -4 costringendo così i Pirates a far rientrare i titolari, i quali pur non esprimendo un buon gioco riescono a prendere un buon vantaggio e incrementarlo fino al +12 finale. (59 – 47)
L’ultima in terra sabauda è tra Asti Redox e Bergamo Tchoukball.
Le due squadre necessitano di una vittoria e questo scontro, che vede favorita la compagine di casa, è molto più equilibrato di quanto possa sembrare sulla carta infatti dopo i primi due tempi Bergamo, con una grande concentrazione, non permette mai ad Asti di trovare il ritmo giusto per la fuga ritrovandosi così sempre a punto a punto tiene testa con un +1 alla fine dei primi 30 minuti di gioco.
Nel terzo i Redox si riprendono, trovando la giusta concentrazione e grinta, che gli permette di sbagliare decisamente meno a pannello e portare a casa il risultato.per 56 – 43
In Emilia il grande tchoukball è di casa. Oltre al big match della giornata fra Los Cornetteros-Castor che delinea a grosse la testa della classica 2014/2015 del girone d’andata, anche la partita fra Oldnuts e Pollux è degna di merito.
Le gare che fanno da contorno a queste due partite seguono tutte i pronostici della vigilia con Castor vincitore sempre oltre i 70 punti e Pollux che non riesce a strappare un successo che potrebbe scuotere gli equilibri di classifica finora visti.
La partita fra Castor e Los Cornetteros si delinea come quelle giocate la passata stagione: incerta.
10404865_10152394125481266_7550080371854326230_nLa prima frazione di gioco è a favore degli estensi anche se i saronessi partono alla grande accumulando un vantaggio di 7 punti. A franare la fuga lombarda i rapidi cambi di gioco voluti da mister Fergnani che con la loro precisione permettono a Los Cornettero di chiudere in vantaggio i primi 15 minuti di gioco per 24-19.
I successivi quindi minuti vedono un Castor con la ricetta giusta per ribaltare il risultato e con passare del tempo e messe in pratica le giuste controffensive il risultato del tabellone segna la parità:42-42.
I finale è a fuochi di artificio. Le squadre vogliono la vittoria e sanno che ogni sbaglio può essere fatale. Quindi ogni giocata viene centellinata al meglio e l’errore ridotto alla bravura dell’altro.
Nel terzo tempo si concretizza il sorpasso e i saronnesi tornano in vetta al campionato!
L’alto livello di gioco in campo sorride ai Castor per 60-59 lasciando l’amaro in bocca ai tifosi di casa che però sono consci che questo insuccesso non è altro che un punto di differenza e tutto è ancora da giocare.
Gioco che non manca nella partita Oldnuts-Pollux.
Le due squadre non puntano al tricolore ma ad una salvezza il più possibile tranquilla e sanno che un successo oggi vale molto.
I primi due tempi sono a favore degli estensi che grazie ad un buon gioco riescono a trovare un bel margine di vantaggio che si aggira sulle 6 lunghezze.
Nella ripresa i giovani lombardi riescono a trovare la scossa giusta per provare a ribaltare la partita.
Con giocate più fluide, tiri più incisivi e la rimonta è completata a quattro minuti dalla fine.
10404865_10152394125481266_7550080371854326230_nIl finale è una patata bollente che pesa ad ambo le squadre con la mente a fare da vero differenziale fra successo ed insuccesso.
Mentre i Pollux col pareggio trovano un rilassamento, i ferraresi sanno che devono aumentare gli sforzi per non regalare ai tifosi del Ferrara Tchoukball un secondo cornetto amaro.
Tutto si decide all’ultimo tiro e il risultato vede il successo dei padroni di casa per 67-66.
Una sconfitta per i saronnesi su cui ripartire per poter trovare lo spiraglio giusto dove far uscire fuori tutto il proprio potenziale.
La classifica vede in testa i Castor con 14 punti in 7 partite; seguono a 12 punti Sgavisc (in 7 partite) e Varese Pirates (in 9 partite). A 10 punti in 6 gare Los Cornetteros Ferrara. Con la media di un punto a gara l’accoppiata Lendinara Celtics e Asti Redox.. A 4 punti Oldnuts Ferrara (in 6 gare) e Bergamo TB (in 9 gare); a 2 punti Saronno Pollux (in 7 gare) e a zero il Rovello Serano (in 7 partite).
7 dicembre 2014 Asti Redox 56 43 Bergamo TB
7 dicembre 2014 Bergamo TB 47 59 Varese Pirates
7 dicembre 2014 Asti Redox 53 60 Varese Pirates
7 dicembre 2014 Oldnuts Ferrara 41 71 Saronno Castor
7 dicembre 2014 Lendinara Celtics 62 48 Saronno Pollux
7 dicembre 2014 Los Cornetteros Ferrara 59 60 Saronno Castor
7 dicembre 2014 Oldnuts Ferrara 67 66 Saronno Pollux
7 dicembre 2014 Lendinara Celtics 47 77 Saronno Castor
7 dicembre 2014 Los Cornetteros Ferrara 61 44 Saronno Pollux

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Commento ai risultati di serie B, nostri articoli. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...