INTERVISTA EUROPEA: Simona Timo Merlone

Era nata qualche tempo fa come un’intervista tripla ma purtroppo causa diverse vicissitudini queste domande hanno avuto solo una voce di risposta.
Poco importa perché le parole della Simona Merlone, alias la Timo, sono sempre chiare, esaustive e sincere.
E quindi l’ultima intervista europea prima dell’edizione 2014 di questi campionati del vecchio continente è con la centrale e capitano dell’Asti Redox.

Manca circa un mese all’inizio della rassegna europea. Come stati vivendo questo pre evento?

SImona Merlone. le foto sono prese dalla pagina facebook delle nazionali di TB italiane https://www.facebook.com/tchoukballitalia.nationalteam?fref=ts

SImona Merlone. le foto sono prese dalla pagina facebook delle nazionali di TB italiane https://www.facebook.com/tchoukballitalia.nationalteam?fref=ts

Ciao Fabri! prima di tutto grazie mille per l’intervista. Bella domanda: diciamo sia male che bene: male perché devo andare a correre per essere in forma!!! Ahahah scherzi a parte, in questo periodo sono un po’ impegnata con gli esami universitari quindi non ho troppo tempo per meditarci, però quando mi soffermo a pensarci confesso che sento un po’ di farfalle allo stomaco…nonostante questo sia il mio quarto evento internazionale l’emozione c’è sempre!

Una parola per descrivere la vostra accoppiata di allenatori?
n una parola direi ambiziosi: in allenamento stiamo provando diverse cose nuove, gli esercizi stessi sono innovativi rispetto agli anni passati. Spero sinceramente che riusciremo a ripagarli del loro impegno e dedizione!

Voi fiorelline storiche come vi siete amalgamate con i nuovi arrivi?
Direi che c’è stata una buona integrazione, ormai non ha più senso parlare di vecchie e nuove, anche perché molte tra le new entry possono vantare anche loro la partecipazione a diverse competizioni internazionali, come i mondiali under 18; se vi aspettavate la confessione di atti di nonnismo nello spogliatoi, spiacente di avervi deluso!

10537112_662276090514548_4332926409945408351_n

Hai notato qualche differenza “tecnica” fra il vecchio gruppo e il nuovo?
Differenze tecniche direi proprio di no, magari qualche differenza tattica, ma quello è assolutamente normale provenendo tutte da squadre diverse.

C’è qualche volto nuovo che secondo te stupirà in Germania?
Speriamo di essere tutte in grado di stupire! Un paio di nomi ce l’avrei, ma preferisco non rivelarli, un po’ per scaramanzia, un po’ per non buttare ansia sulle mie compagne!

10491268_662268773848613_5529358167341238468_n

Purtroppo in nazionale non possono giocare tutte. Diverse sono state le escluse. Secondo te quanto potrà mancare l’apporto di giocatrici storiche come la Rizzoni e la De Mezzo e tchouker di buona prospettiva come la Spagli e la Bernardinello?
Tutte le ragazze che hai nominato non sono in nazionale per motivi molto diversi tra loro, e non tutti dipendenti dalla loro volontà. Posso dire che a livello umano Cate e Annuz mi mancheranno tantissimo, sono sempre state delle ottime compagne di squadra quindi sarà un po’ triste non averle con noi. Per Margherita mi è spiaciuto molto, per lei si è avverato l’incubo di ogni sportivo, ma confido che recupererà alla grande e spero possa essere al più presto a servizio degli allenatori. Per Martina non so che dire, ha preferito non prendere parte agli allenamenti, mi è spiaciuto molto, ma ovviamente non si può imporre una convocazione

10439053_662268877181936_8368513087185605389_n

Che cosa avete in più e in meno rispetto alla nazionale di Ferrara 2011?
Rispetto a Ferrara secondo me abbiamo più tecnica, singolarmente siamo cresciute molto e anche a livello tattico abbiamo sicuramente qualche carta in più; quello che ancora ci manca, come hanno sottolineato i nostri allenatori, è un po’ di “cattiveria”, ma spero che impareremo a sfoderare tutta la nostra grinta al momento giusto!

Chi temi di più fra le nazionali del vecchio continente?
Sicuramente la Svizzera, ma anche Gran Bretagna e Austria potrebbero darci del filo da torcere.

10492178_662268890515268_6823716790867655306_n

Cosa ti aspetti da questa competizione?
Mi aspetto solo il meglio. Perché so che noi potremmo essere le migliori!

Un tuo pronostico finale su ambo le competizioni…
Non voglio sbilanciarmi troppo, per cui dico noi donne in finale, senza azzardarmi a specificare una vincitrice; auguro una sorte analoga anche gli uomini, anche se per loro la sfida mi sembra più ardua.

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Asti Tchoukball, Europeo 2014 - Germania, INTERVISTE, Interviste mondiali, NAZIONALE, nostri articoli. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...