Il podio: Ferrara Oldnuts, Julia Carbonassi, White Empoli

10154108_10203989074037016_9149380889882345511_nÈ la fisicità a caratterizzare soprattutto le squadre che hanno partecipato ai play off di Perugia e a limare la classifica in maniera a tratti sorprendente.
Il primo incrocio delle semifinali della seconda parte del tabellone che sanciscono le posizioni che vanno dall’ottavo al quinto posto vede messi di fronte Romagna Caveja e Torinoceronti.
I piemontesi arrivano a questo punto dopo la sconfitta ad opera dei bianchi di Empoli ottenuta il giorno precedente in maniera inaspettata dove i tanti falli sotto pannello e la mancanza di Matteo Macchio in campo si sono fatti sentire.
I riminesi si trovano a questo punto dopo la sconfitta con gli ”amici” Carbonassi che hanno confermato la loro stagione sì vincendo di scioltezza.
La partita è a senso unico con Torinoceronti sempre in vantaggio e bravi a chiudere la gara su 61-42
Più imprevista la vittoria dello Castellanza Shogun su Ferrara Wildnuds per 61-49.
I ragazzi di mister Barabani giocano bene e riescono ad ottenere un successo che li metterà di fronte nella finale per il quinto-sesto posto, per la terza volta in questa stagione, ai tchouker torinesi.
Molto fisico è il match fra Julia Carbonassi e White Wallers Empoli coi tchouker veneti che spingono sull’acceleratore sin da subito per chiudere l’incontro il prima possibile.
10153106_10203989085157294_1447312647010882353_nLa vittoria dei toscani coi più quotati piemontesi ha fatto capire che i bianchi non sono squadra da prendere sotto gamba e capace di qualsiasi risultato.
Il 72-51 finale forse penalizza un po’ troppo i toscani ma di sicuro candida i Carbonassi come papabili vincitori dei play off di B 2014.
L’ultima gara delle semifinale è forse la più bella di tutti i play off, e non poteva essere altrimenti, e mette di fronte Caronno Sharks e Ferrara Oldnuts.
Questo incontro parte con vari spunti di interesse.
Il primo è legato alla partita della passata edizione dei play off quando le due realtà nella prima fase fecero scintille lasciandosi con un buon ricordo e stima reciproca.
Il secondo è legato all’amicizia-rivalità fra il vecchio saggio estense Andrea Fergnani e il nuovo talento caronnese Elio Kovi iniziata il quel di Montelupo Fiorentino e proseguita in questi altri quarantacinque minuti.
E su questo ultimo spunto che si sviluppa il primo tempo coi due campioni che si cercano, e si trovano, provandosi a superare.
I primi 15 minuti vedono gli squali superare di una decina di punti le vecchie noci ma i ferraresi non sono squadra che si scoraggia così facilmente.
1969394_10203989080237171_2393537978666797929_nCome nella passa stagione è Irene Fergnani a tenere vive le speranze di rimonta dei ferraresi e non appena i cambi fatti da mister Simone Muraro sfasano il buon ritmo e l’equilibrio della squadra lombarda, gli emiliani incominciano a rosicchiare lo svantaggio sino a concludere la partita da vincitori per 62-58.
Le successive due finali seguono nel risultato ultimo i pronostici degli esperti coi torinesi che riescono a vincere per la terza volta in questa stagione sul Castellanza Shogun, da sottolineare l’ottima prova delle ragazze piemontesi Smaniotto-Fontana in campo contemporaneamente per buona parte del match; e la vittoria della seconda squadra di Ferrara sui romagnoli.
La finale per la medaglia di bronzo fra Empoli e Caronno è dettata dalla voglia di ambo le squadre di fare bene.
Empoli vuole vincere per mirare ai play off di Rovello e giocare finalmente la serie A la passata stagione.
10262249_10203989069876912_5641355526552634245_n (1)Caronno vuole convincersi che si può crescere tutti insieme costruendo le basi sin da subito per un futuro periodo di successi.
Su questi cardini si sviluppa la partita coi lombardi e i toscani che spingono al massimo le ultime forze residue dando in campo una buona prestazione.
Sono i tchouker empolesi a portarsi a casa la terza piazza per soli due punti anche se gli applausi finali sono ambo le squadre.
Dopo una partita dimostrativa che metteva di fronte una rappresentativa di Perugia e una rappresentativa femminile della FTBI guidata da CT Emanuele Coppola si è passati alla finale fra Ferrara Oldnuts e Julia Carbonassi.
I ferraresi purtroppo non schierano l’asso Fergnani infortunatosi durante l’ultimo match.
La partita è equilibrata ma gli emiliani hanno quel qualcosa in più che li porta a vincere. I veneti molto probabilmente pagano la grande prestazione con Empoli che ma bruciato soprattutto energie emotive.
La classica finale di questo play off 2014 vede: Ferrara Oldnuts, Julia Carbonassi, White Wallers Empoli, Caronno Sharks, Torinoceronti, Castellanza Shogun, Ferrara Wildnuts, Romagna Caveja.

9:00 – Semifinale 5-8 Romagna Caveja 42 65 Torinoceronti TB
10:00 – Semifinale 5-8 Ferrara Wildnuts 49 61 Castellanza Shogun
11:00 – Semifinale Julia Carbonassi 72 51 White Wallers Empoli
12:00 – Semifinale Caronno Sharks 58 62 Ferrara Oldnuts
13:00 – Finale 7-8 Romagna Caveja 57 62 Ferrara Wildnuts
14:00 – Finale 5-6 Torinoceronti TB 60 48 Castellanza Shogun
15:00 – Finale 3-4 White Wallers Empoli 66 64 Caronno Sharks
16:00 – Amichevole Perugia Rappr. Femminile
16:30 – Finale 1-2 Julia Carbonassi 48 52 Ferrara Oldnuts

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in articoli dei club, Commento ai risultati di serie B, PO 2014 Perugia, serie B. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...