Lettera aperta a tutti club e tchuker di Simone Muraro

SIMONE MURARO

In questi giorni il responsabile della associazione di tchoukball di Caronno Pertusella Simone Muraro ha inviato questa mail a tutti i club.

Un saluto a tutti,
mi chiamo Simone Muraro, per chi non mi conosce, sono il presidente del Caronno. penso, guardando i nomi degli interlocutori cui mi rivolgo, di essere l’ultimo ad aver conosciuto il tchoukball, ma di questo sport mi sono innamorato per le tante cose che rappresenta e quindi mi sento in dovere di proporre una novità, per quanto ancora in embrione e bisognosa di altre idee e critiche per poterla sviluppare.
La fine del mandato del consiglio e della presidenza e’ alle porte e dopo un ottimo, solido e grandioso lavoro in tutti questi anni, chiara sembra decisa a non lavorare piu’ nei panni di presidente e anche molti dell’ attuale consiglio sembrano intenzionati a seguirla (consentitemi questa ipotesi).
Il mio rammarico per questa decisione (caspita, chiara mi ha insegnato tantissimo sul tchoukball e adesso si “defila”) mi fa temere sulle sorti del nostro “piccolo grande mondo”,e questi pensieri mi hanno fatto fare una piccola analisi a 360° che mi ha portato, appunto, ha proporre questo: cambiare lo statuto e accorciare il tempo di durata della presidenza e del consiglio a soli due anni e, questo e’ ancora più importante, la sede operativa segue il presidente, aggiungendo l’idea della valida alternanza che prevede che ogni due anni si debba cambiare sede, dunque presidente.(chiaramente se persone si candidano con programmi validi)ovvero, dove c’e’ il presidente diventa la sede del consiglio. Sarebbe bello anche che una persona per società si candidi a consigliere, fino a un massimo di 5 eletti e il presidente possa designare altri 3 consiglieri con al massimo uno dello stesso club già eletto (questi sono solo esempi delle cose che potrebbero uscire dal confronto tra noi) perchè propongo questo?
Questo si rende necessario perchè siamo una piccola federazione con poche risorse economiche e dunque la distanza diventa un peso per chiunque voglia lavorare, ho notato che in un sacco di commissioni si parte in tanti e dopo, poco alla volta iniziano le defezioni oppure i silenzi……(non e’ una critica, non mi permetterei mai).
Oggettivamente, anche se una persona e’ collegata a Skype la cosa non e’ sempre “agevole”,oppure se il collegamento con gli amici della commissione e’ solo informatico alla lunga un certo tipo di disagio si crea, e’ innegabile…e questo porta a perdere energie e idee e voglia.
Allora perchè non dividiamo i disagi? Perché non diamo la possibilità a tutto il mondo del tchoukball di proporsi nella guida? lo “sbattimento” di collegarsi in remoto o di viaggiare viene cosi diviso e ridistribuito, ogni due anni si può creare un ricambio e nuove energie e comunque due anni mi sembra un lasso di tempo ragionevole, ove chi vuole lavorare bene può creare e comunque non esaurire tutta la voglia di fare.
Chiara e’ nostro presidente mi sembra da 12 anni, praticamente un mito, e’ inossidabile, un vulcano di energie, sempre pronta a lavorare!
Ma attenzione, non e’ sicuramente facile il ruolo che ricopre!
Perché tutti voi sapete benissimo che chi si mette in gioco in situazioni come questa (ovvero situazioni senza scopo di lucro e dove possono sorgere problemi in qualsiasi momento della giornata) deve dividersi in mille parti, tra famiglia, amicizie, casa, lavoro e quant’altro.
tutti ti cercano (io per primo per ogni cazzata chiamo).
Questa situazione rischia di stancarti e di logorarti e qui entra in gioco l’importanza dei soli due anni di presidenza…
cosa ne pensate di trovarci tutti , ovvero i presidenti o rappresentanti delle società aderenti alla FTBI con il consiglio e il presidente il 27 aprile a rovello? per poi continuare a Rimini?
Potremo approfondire il discorso e vedere se ci sono le basi per gettare questo radicale cambiamento.
Spero di ricevere presto idee, critiche e anche parolacce, perche’ no? L’importante e’ avere un’idea…
Grazie mille
Simone

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in nostri articoli. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...