L’EWC 2014 conferma in toto l’elité del 2013

10154085_676533512382676_1020763635_nL’ultima fase di questa manifestazione vede due formule diverse per formare la classifica finale.
Per le prime quattro squadre si svolgeranno gare eliminatorie ad incrocio fra gironi che porteranno al podio finale mentre per le altre posizioni si formano, in base ai posizionamenti, due mini gironi da 4 squadre, due per raggruppamento, che tiene conto anche delle partite del sabato.
Le posizioni che vanno dalla nona alla dodicesima vedono coinvolte: Limeta Lomnice (0), Paris (0), RT Phoenix Baden (2), Southampton Stags (2).
Alle ore 9.00 la squadra parigina incontra quella inglese.
Nonostante non ci sia un grande scarto nei parziali il Southampton Stags riesce a portare a casa altri 2 punti realizzando il risultato finale di 56-41.
In contemporanea la squadra austriaca incontra quella ceca.
La partita è a senso unico con Limeta Lomnice che mette il freno solo nel secondo tempo. 65-47 è il risultato finale e permette ai cechi di racimolare i primi 2 punti di questo mini girone.
Il secondo, ed ultimo, gruppo di partite si gioca alle ore 12.00.
Le gare sono abbastanza equilibrate nei punteggi ma sia gli austriaci e i cechi riescono nel primo tempo a creare quel distacco che le altre realtà non riusciranno poi a colmare.
La classifica finale vede Limeta Lomnice (4), Southampton Stags (4), RT Phoenix Baden (4), e Paris (0).
1901378_676553275714033_561397371_nNel secondo girone le partecipanti che gareggiano per conquistare una posizione che va dal quinto al decimo posto, sono: Bury Kings (0), Genève (2), Rovello Sgavisc (0) e TuS Oeckinghausen (2).
Partite combattute quelle delle ore 10.00.
La compagine tedesca dopo due tempi in vantaggio (44-36) rischiano la rimonta nell’ultima parte di gara ad opera della compagine inglese. I 24 punti segnati nell’ultima frazione non sono sufficienti al Bury Kings di conquistare una vittoria.
Partita combattutissima fra Rovello & Ginevra.
Primo tempo a favore dei lariani (23-17) mentre il secondo tempo è a favore degli elvetici (22-16). La parità persiste anche per i successivi 15 minuti con Sgavisc costretto a recuperare nel finale.
La seconda serie di partite vede, alle ore 13.00, altri incontri molto equilibrati.
La compagine tedesca riesce a vincere anche con la compagine di Ginevra.
Dopo due tempi equilibrati che portano +2 alla squadra elvetica, TuS Oeckinghausen riesce a metà del secondo tempo a recuperare e fuggire portando a casa un risultato storico.
1544613_676542925715068_1831224811_nFatica più del dovuto Sgavisc nell’imporsi coi campioni di Gran Bretagna.
Parte in quarta Bury Kings col Rovello che contiene e chiude in vantaggio di +2 la prima frazione.
La seconda frazione vede gli inglesi recuperare e vincere il parziale portandosi sul +3.
L’ultimo tempo prova d’orgoglio dei comaschi che si riportano in vantaggio, per poi essere raggiunti e alla fine dare la strappata finale che porta il 54-53 finale.
La classifica di questo girone vede: TuS Oeckinghausen (6), Genève (5), Rovello Sgavisc (3) e Bury Kings (0).
Nelle semifinali da dentro e fuori gli accoppiamenti vedono il derby svizzero fra Chambésy Panthers e Val-de-Ruz Flyers mentre Saronno Castor incontra RT Traiskirchen che nel passato EWC giocato a Leeds stupirono tutti battendo per 64-46 i saronnesi cambiando la geografia europea del tchoukball che conta.
La partita fra l’italiana e l’austriaca vede Traiskirchen vincere di 3 punti i primi quindi minuti.
I campioni italiani non ci stanno e nella seconda frazione di gioco invertono il ternd vincendo il parziale per 18-12.
14582_676618549040839_1426024632_nUn +3 tricolore che sembra aver spianto la finale a Zinetti e compagni ma il tchoukball austriaco ora ha il suo Castor. parziale di tempo di 19-12 rifilato alla squadra prendi tutto del Bel Paese e finalina terzo-quarto posto per la stella italiana.
Bel derby elvetico Chambésy Panthers chiude la partita dopo il secondo tempo e si limita a controllare il Val-de-Ruz Flyers.
62-54 è il risultato finale e come l’anno scorso il titolo se lo giocano le Chambésy Panthers e RT Traiskirchen.
La finale per la medaglia di bronzo vede una sostanziale parità fra le due squadre anche se l’ago della bilancia pende un po’ di più verso Val-de-Ruz.
Castor nei successivi due tempi dà fondo a tutte le restanti energie e riesce ad imporsi per 59-52.
La finale per l’ European Winners’ Cup 2014 è tirata tanto che il secondo tempo vede un parziale di 38-34 per Traiskirchen.
La partita si conclude a favore degli austriaci (65-51) che portano a casa per la seconda volta di fila il titolo di migliore club d’Europa.

classifica finale

1017157_682944351744906_1219165123_n1) RT Traiskirchen (AT)
2) Chambésy Panthers (CH)
3) Saronno Castor (IT)
4) Val-de-Ruz Flyers (CH)
5) TuS Oeckinghausen (DE)
6) Genève (CH)
7) Rovello Sgavisc (IT)
8) Bury Kings (UK)
9) Limeta Lomnice (CZ)
10) Southampton Stags (UK)
11) RT Phoenix Baden (AT)
12) TBC Paris (FR)

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in EWC, nostri articoli. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...