INTERVISTA AL CAMPIONATO: Oh capitano mio capitano…

Il 24 gennaio si è tenuta ad Asti il secondo raduno di preselezione della nazionale femminile e il giorno dopo si è giocato la prima giornata di ritorno del campionato di serie A.
A raccontarci questo week end di thoukball ci ha pensato il capitano dell’Asti Redox Simona “Timo” Merlone.
Purtroppo non siamo riusciti, per motivi vari, a pubblicare prima questa intervista ma ci sembra bello pubblicarla ora, poco prima del terzo ed ultimo raduno di preselezione dei mister Coppola&Zinetti che si terrà il 1° marzo a Saronno.

Ciao Timo, prima di parlare di quest’ultima giornata di campionato e di campionato parliamo prima di nazionale. Ad Asti si è tenuto il secondo raduno, aperto a tutte le giocatrici, in vista degli europei com’è andata?
994768_465708096843799_1572950172_nCiao Fabri! Sicuramente poter partecipare per la prima volta ad un allenamento della nazionale in casa è stata una bella esperienza! Questi raduni prevedono dei test sulle basi del tchoukball, quindi dal punto di vista tecnico a mio parere non ci sono state grosse sorprese, ma son stata contenta di respirare di nuovo un po’ “d’aria nazionale”

Tu che sei una grande amica del CT Coppola e nonché suo capitano come l’hai visto?
Ehehe, questa volta i ruoli sono invertiti, tocca a lui comandare scherzi a parte, tra noi c’è sempre stato lo stimolo a migliorarci reciprocamente, e sono sicura che accadrà anche questa volta. Ha accettato questo ruolo con grande serietà, e per quanto visto fin’ora posso dire che ci sta mettendo grande professionalità e determinazione, quindi bravo Manu

Rispetto ai mondiali di Ferrara 2011, dove un po’ a tutti è apparso distante dal suo ruolo di allenatore, come ti è sembrato mister Zinetti?

La nazionale femminile italiana ai mondiali del 2011 a Ferrara.

La nazionale femminile italiana ai mondiali del 2011 a Ferrara.

Giko l’ho visto più tranquillo e rilassato, spero che riesca ad instaurare nuovamente con la squadra il buon feeling che c’è stato fino agli europei di Hereford

Ad una giocatrice della nazionale quanto è mancata la nazionale?
La nazionale mi è mancata tantissimo! Per questo sono elettrizzata per la ripresa degli allenamenti

Che cos’è per Simona Merlone la nazionale italiana femminile di tchoukball?

Alcune ragazze che hanno partecipato al raduno durante le giornata del 25. Fra di loro si nota anche la ferrarese Chiara Ravani

Alcune ragazze che hanno partecipato al raduno durante le giornata del 25. Fra di loro si nota anche la ferrarese Chiara Ravani

Sembrerà banale come risposta, ma è come una famiglia: quelle famiglie in cui non ci si sente o vede spesso, ma quando lo si fa, senti proprio la sensazione che non potresti stare meglio di così! La nostra forza è sempre stata l’unione, dentro e fuori dal campo, e spero che continuerà ad essere così.

Con te c’erano altre ragazzi ad allenarsi. Alcune note ai più come Maria Negrisolo, Chiara Ravani, Giulia Pessino e Valentina Lano; e poi c’erano altre come Noemi Fontana, Federica Molteni e Jasmine Sardi che stanno cercando di entrare nel giro azzurro. Hai visto differenze di approccio? Come ti sei trovata con le nuove e con le vecchie?
Non ho notato differenze nell’approccio, e fortunatamente ho trovato subito una buona intesa sia con le nuove promesse, sia con le vecchie compagna di squadra, anzi sono entusiasta della presenza di “new entry”, ci voleva proprio un po’ di pepe

Asti Redox al completo

Asti Redox al completo

Cambiamo discorso: campionato. L’Asti Redox sta lottando per il quarto posto con Varese Pirates e Lendinara Celtics. In squadra come state vivendo questa corsa a tre? Alla vigilia pensavate ad una lotta così accanita per questa piazza?
Già l’anno scorso si sono rivelate degli avversari temibili e quest’anno non sono da meno; il fatto di dover combattere per conquistare un posto ai play off era quasi scontato fin dall’inizio, ma trovo che sia un buon stimolo a rimanere concentrati per tutto l’anno e a cercare di dare sempre il massimo

Quali sono, secondo te, i punti di forza di Varese e Lendinara di cui dovete stare attenti?
221870_10150168658970238_1925182_nVarese può contare su forti personalità, mentre Lendinara ha un gioco più corale: noi siamo un po’ la media dei due stili di gioco; insomma sarà una bella bagarre!

Il Ferrara ha perso di 2 punti col Rovello mentre voi avete perso con Saronno. La finale scudetto la vedi ancora fra queste due squadre e se si qual è il tuo pronostico e perché di tale risultato?
La finale scudetto la vedo più incerta che mai! Non me la sento di escludere Ferrara dalla corsa scudetto, penso che tutte e 3 le squadre avrebbero diritto ad accedervi: se devo fare un pronostico azzardo una finale Sgavisc-Los Cornetteros, anche se non escludo la presenza dei Castor al posto dei ferraresi.

La nazionale femminile agli ultimi Europei giocato in Gran Bretagna. In quell'occasione le "fiorelline" si sono classificate seconde perdendo in finale con la Svizzera

La nazionale femminile agli ultimi Europei giocato in Gran Bretagna. In quell’occasione le “fiorelline” si sono classificate seconde perdendo in finale con la Svizzera

Ci racconti la partita fra Asti Redox e Saronno Castor?
Anche se il risultato è stato nettamente a favore dei Castor, sono abbastanza contenta della nostra prestazione, in fondo siamo riusciti a dargli filo da torcere per la prima metà della partita! è stato un bell’incontro, giocare con loro significa sempre giocare ai massimi livelli!

Queste ultime due giornate di campionato hanno rivisto il ritorno di due importanti tchouker l’astigiano Giovanni Fassio e il saronnese Giorgio Zinetti che per motivi di lavoro si erano allontanati dal TB giocato. Che impressione ti hanno fatto?

Timo al torneo di natale 2013 di Asti

Timo al torneo di natale 2013 di Asti

Gio è tornato tra noi già per la trasferta a Ferrara, portando il suo entusiasmo e la sua voglia di vincere. Anche avendo giocato poco, ci ha spronato e tenuto concentrati permettendoci di fare una delle più belle prestazioni dell’anno con Lendinara. Nella giornata coi Comets invece ha ripreso il suo posto anche in campo e speriamo riuscirà ad esserci utile come è stato negli anni passati nelle sfide che conteranno. Giorgio ha giocato poco, mi ha fatto comunque piacere rivederlo in campo dopo il suo infortunio e spero che riesca a riprendere l’attività a pieno regime.

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Asti Tchoukball, Europeo 2014 - Germania, Intervista al campionato, nostri articoli, serie A. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...