Tchoukball, a Concordia piace il rispetto

Concordia & Caserta

Concordia & Caserta

Non si vive di solo calcio.
Nel Tchoukball, sport che ha preso il nome dal rumore della palla sulla porta composta da un telaio metallico e degli elastici, un giocatore segna un punto a favore della sua squadra se fa rimbalzare la palla contro il pannello in modo che essa, dopo il rimbalzo, tocchi il terreno di gioco prima che un avversario riesca a recuperarla.
Una disciplina frutto degli studi di un biologo svizzero, Hermann Brandt, attorno agli anni ’20, il quale concepì la “Carta del Tchoukball”: sport non aggressivo, con regole che obbligano i giocatori a rispettare i loro avversari, che non possono essere ostacolati.

continua a leggere su http://www.portogruaro.net/news/scheda.php?categoria=15&news=37792

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Julia Tchoukball, serie B, Tchoukball dai giornali. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...