Resoconto verbale CF del 17 dicembre 2013

consiglieri-revisoriIl 17 dicembre 2013 si è tenuta la riunione del Consiglio Federale coi seguenti punti all’ordine del giorno: progetto di ridistribizione delle quote di campionato e revisione delle quote di iscrizione per la prossima stagione (D. Carugati); richiesta finanziamento serie B parte bassa (D. Carugati); approvazione spese varie (L. Carugati); approvazione allegato al regolamento del campionato per l’organizzazione dei play-off (C. Tabanelli); varie ed eventuali.
I primi due punti hanno monopolizzato la riunione. Il progetto di ridistribuzione delle quote di campionato nasce dall’unione di due proposte avanzate al consiglio direttivo da due diversi club: Ferrara Tchoukball e Polisportiva Rovello ’96.
Il club estense proponeva di ridistribuire le quote del campionato in proporzione agli spostamenti in maniera tale da diminuire le spese per i club più distanti dal “baricentro” del campionato, Lombardia che annovera i 7/10 della serie A e i 7/19 della serie B.
Il club di Rovello Porro proponeva di premiare i club più attivi sul proprio territorio favorendo anche attività della FTBI con particolare riguardo al settore giovanile.
Diego Carugati, appena divenuto responsabile della segreteria con mandato della FTBI, ha creato un progetto unico che riunisse quelli precedentemente presentati. Il progetto prevedeva la ridistribuzione parziale (70%) delle quote del campionato, cioè delle iscrizione delle squadre in Serie A e in Serie B.
Il budget sarebbe stato ulteriormente suddiviso in 6 differenti voci ed esattamente: trasferta squadre (35%), attività di diffusione (35%), attività sul settore giovanile (10%), arbitraggio (10%), prestito gratuito alla FTBI della propria palestra per attività federali (5%), numero di tesserati di un club nelle commissioni FTBI (5%).
Per ognuna di queste voci sono specificate la modalità per l’ottenimento di punti in base ai quali la FTBI a fine stagione derogherebbe i contributi ai club attraverso sconti o erogazioni dirette.
Il progetto ricevette il benestare del direttivo a patto che la parte riguardante la redistribuzione delle trasferte fosse interamente finanziata dai club stessi attraverso l’aumento previsto nelle quote d’iscrizione al campionato e che il documento fosse presentato in bozza all’assemblea generale per una discussione sul tema che si sarebbe celebrata di lì a pochi mesi e che si risolse con un nulla di fatto.
A distanza di mesi la FTBI ha dovuto riprendere in mano il progetto.
I consiglieri hanno opinioni molto distanti gli uni dagli altri a riguardo: Diego Carugati è favorevole all’attivazione del sistema a patto però di far accettare ai club l’aumento delle quote d’iscrizione al campionato; Francesco Pellitteri sarebbe favorevole all’attivazione del progetto ma senza che vengano aumentate le quote di iscrizione al campionato, in via sperimentale.
Giacomo Zinetti sarebbe favorevole all’attivazione del progetto così come è stato proposto.
Luigi Carugati è contrario in linea di principio al fatto di redistribuire le quote del campionato per coprire delle spese proprie. La cosa potrebbe andare bene se fosse un ente terzo rispetto alla FTBI a redistribuire delle quote in base ad un principio di mutuo soccorso tra i club.
Chiara Volonté è sulla stessa linea di Luigi Carugati, è generalmente contraria al rimborso sistematico delle trasferte da parte della FTBI, sarebbe per una maggiore considerazione della diffusione rispetto al campionato.
Matteo Castelli è contrario all’attivazione del progetto preferendo delle erogazioni una tantum in modo da non creare dei “diritti acquisiti”.
In un tentativo di salvare il salvabile, Diego Carugati propone di sperimentare il progetto per il primo anno senza redistribuzione delle quote di campionato, ma al solo fine di creare una classifica e di premiare il club prima classificato in una maniera non meglio specificata nel verbale.
Sentiti e discussi i vari punti si è votata la proposta col seguente risultato: contrario Pellitteri, astenuto Luigi Carugati, favorevoli tutti gli altri presenti.
Si lascia aperta la possibilità di migliorare in futuro questo sistema in base ai feed-back delle prime sperimentazioni con la possibilità di sbloccare parte di erogazione dei contributi.
Le quote del campionato non saranno aumentate nemmeno per l’anno prossimo e inoltre sarà eliminata la quota di affiliazione (anche in quanto non valida visto che la FTBI è una associazione di persone e non di associazioni).
Sarà proposto ai club di versare questa quota in un fondo gestito da un ente terzo alla FTBI, come ad esempio una lega dei club in stile Lega Calcio, per aiutare le squadre più in difficoltà naturalmente prendendo la possibilità di valutare di volta in volta i casi particolari.
Il secondo punto in programma riguarda il rimborso che alcune squadre cadette (gironi est e centro-sud) hanno richiesto in quanto quest’anno giocheranno oltre ai loro gironi locali anche uno di carattere nazionale che le vedrà incrociarsi e che deciderà 2 dei posti ai play off di serie B.
La richiesta è motivata dal fatto che si è reso necessario incrociare i due gironi esigui per aumentare il numero di partite, per continuare il progetto di diffusione su Perugia coinvolgendone i palazzetti e per favorire lo sviluppo in un’area molto estesa geograficamente.
Chiara Volonté fa subito presente che qualora il referente FTBI per la zona di Perugia, Marco Pignattini, non riuscisse ad ottenere le strutture in maniera gratuità, sarà la FTBI a coprirle in toto (nda: tramite gli organizzatori del girone sappiamo oggi che le prime 3 giornate perugine sono gratuite e che ci sono forti probabilità che anche l’ultima non sarà a carico di nessun club, né della FTBI).
Diego Carugati desidererebbe che la quota da erogare per questo campionato non superasse la somma delle quote d’iscrizione raccolte (88 euro per 11 squadre = 880,00 euro contro i 2.844,00 euro richiesti).
Su questo punto sono tutti favorevoli tranne Pellitteri il quale a sua volta propone di non considerare l’ammontare delle quote di campionato versate dai club alla decisione del contributo da erogare per questo progetto.
Luigi Carugati sostiene invece che benché sia giusto aiutare chi è più in difficoltà bisogna stare attenti a “non disincentivare indirettamente il lavoro di diffusione sul territorio che è il solo in grado di garantire la creazione di nuovi gironi con estensione territoriale ridotta”, cioè ritiene che questo progetto potrebbe costituire un precedente secondo il quale nel prossimo futuro i club di Serie B tenderanno a incrociarsi tra di loro, non sentendo più la necessità di allargare il proprio giro.
Dopo tre votazioni si è deciso che saranno erogati € 600,00 (in modalità da definire) da ripartire in proporzione alle spese sostenute da ognuno dei club coinvolti.
Tra i punti senza troppe discussioni, alcune approvazioni di spese minori come l’acquisto di un alimentatore per telecamera da destinare al girone centro-sud della serie B e copertura del rimborso per l’istruttore che andrà a Rimini a tenere il corso arbitri per il neonato girone centro-sud.
Non approvata invece la spesa di € 200,00 per la creazione di una favola/fiaba da parte di una scrittrice con protagonista un tchouker da utilizzare come veicolo per la presentazione della disciplina nelle scuole elementari.
Approvato, e già pubblicato sul sito della FTBI (http://www.tchoukball.it/_uploads/docs/Campionato/A_7.5-01_C_Organizzazione_dei_play-off_di_serie_A_e_serie_B_rev00.pdf)  il regolamento per la candidatura ai play off redatto dalla Commissione Competizioni.
Il bando per poter organizzare i playoff del 2014 è stato aperto il 9 gennaio, sarà possibile per i club presentare le proprie candidature entro domenica 2 febbraio; il Consiglio Federale emanerà le proprie scelte entro lunedì 17 febbraio.

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in nostri articoli, VERBALI FTBI. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...