Bene Castor & Los Cornetteros e convincono Pirates & Redox

1459992_10151648270126266_766674962_nSi è disputato domenica 12 gennaio l’ultimo atto del girone d’andata del campionato di serie A.
Le squadre a riposo erano quelle del comune di Rovello Porro con Sgavisc incoronato già campione d’inverno.
Tutte le restanti squadre lombarde si sono incrociate in campo con le formazioni di Saronno pronte a giocare tre partite da 45 minuti.
Il Saronno Castor, come da pronostico, è riuscito ad uscire col massimo bottino, 6 punti in classifica, ma c’è da segnalare l’ottima sconfitta del Varese Pirates che ha reso difficile la vita ai campioni d’Italia in carica.
Il 67-59 continua a far esaltare il gruppo di Pietro Giuliani che nonostante i due punti non guadagnati, e nessuna convocazione nel primo raduno della nazionale maschile, fa registrare un ottimo stato di salute che finora ha portato punti d’oro sia con Asti che con Ferrara e che mettere, nonostante la sconfitta con Lendinara, i varesini come i più papabili alla quarta posizione ai play off scudetto.
Per il Saronno Pollux nel complessivo un‘ottima giornata con una vittoria (Venegono), un pareggio (Bergamo) e una sconfitta (Varese).
Punti d’oro quelli guadagnati oggi che permettono alla seconda stella saronnese di guardare con netto ottimismo una tranquilla salvezza.
Sempre in coda il Venegono Fiamme Ossidriche che, visti i risultati finora ottenuti, difficilmente riuscirà nel campionato di ritorno a colmare il gap con tutte le altre compagine e guadagnare così i primi punti nel massimo campionato.
Nell’altro incrocio le squadre dell’est hanno incontrato a Ferrara i tchouker artigiani.
Parte bene il Lendinara Celtics sul Los Cornetteros Ferrara con un primo tempo quasi sempre in vantaggio ma caratterizzato dai troppi errori sui ribaltamenti che alla lunga hanno permesso agli estesi di non forzare il loro gioco e di recuperare facilmente il distacco.
Il trend lendinarese non cambia e il maggiore tasso tecnico ferrarese portano il risultato a favore del Los Cornetteros.
Partita bella ed intensa fra Asti Redox e Lendinara Celtics.
Purtroppo i veneti patiscono l’assenza di una guida salda in panchina mentre i piemontesi, aiutati dal ritorno di Giovanni Fassio, riescono a far valere il loro gioco concreto.
La differenza fra le squadre è stata fatta soprattutto dalle motivazioni.
Redox sapeva che un ulteriore passo falso voleva dire stagione finita mentre Celtics sa che il proprio campionato è ancora lungo e ci saranno altre occasioni.
L’ultima partita in programma ha visto le squadre giocarsela per i primi due tempi fino a che gli animi, astigiani, non si sono innervositi per un arbitraggio, secondo loro, non alla altezza.
Il Ferrara ha continuato col suo gioco senza permettere ai piemontesi di cambiare l’inerzia della partita.
Di sicuro i Redox dovranno maturare sull’aspetto nervosismo ma c’è anche da dire che la commissione arbitri deve una soluzione per migliorare l’arbitraggio e le designazioni.
È inammissibile che un arbitro artigiano, che quest’anno non gioca, venga inserito in una terna per le gare in Lombardia.
La classifica finale dopo il girone d’andata vede Rovello Sgavisc 18 punti, Los Cornetteros Ferrara & Saronno Castor a 14, Varese Pirates (con una partita in meno) & Asti Redox & Lendinara Celtics 10 punti, Bergamo TB & Saronno Pollux 5 punti; Rovello Seran 2 punti; Venegono Fiamme Ossidriche (con una partita in meno) 0 punti.

12 gennaio 2014 Bergamo TB 40 68 Saronno Castor
12 gennaio 2014 Venegono Fiamme Ossidriche 42 57 Saronno Pollux
12 gennaio 2014 Varese Pirates 59 67 Saronno Castor
12 gennaio 2014 Bergamo TB 61 61 Saronno Pollux
12 gennaio 2014 Venegono Fiamme Ossidriche 38 77 Saronno Castor
12 gennaio 2014 Varese Pirates 66 37 Saronno Pollux
12 gennaio 2014 Los Cornetteros Ferrara 60 48 Lendinara Celtics
12 gennaio 2014 Lendinara Celtics 48 63 Asti Redox
12 gennaio 2014 Los Cornetteros Ferrara 55 49 Asti Redox

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Commento ai risultati di serie A, nostri articoli. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...