INTERVISTA AL CAMPIONATO: Mimmo Belardo, il braccio armato del PKH

995399_10201011517762185_662948746_n

Mimmo Belardo

La vera novità del tchoukball italiano stagione 2013-14 è il girone Centro-Sud in serie B.
Fra i protagonisti che giocheranno in questo raggruppamento c’è anche l’Atletico PKH Caserta che da due anni gioca i play off cadetti come “squadra invitata” in quanto realtà più lontana nel bel Paese ma che da quest’anno avrà la possibilità di giocare di più anche se rischierà di non esserci all’ultimo atto.
Un progetto fortemente voluto dai casertani che erano stufi di giocare così poco.
A raccontarci il momenti prima del debutto ufficiale che avverrà domenica 1 dicembre a Perugia il “braccio armato” della squadra campana Mimmo Belardo.

Ciao Mimmo, manca poco al debutto del tuo Atletico PKH Caserta ad un primo vero campionato. Cosa provi dentro?
Ciao mr Botta, il debutto crea sempre una duplice emozione. Da un lato la preoccupazione per motivi logistici come il tenere coesi tutti gli elementi della squadra oppure i problemi riguardo i viaggi che ci attenderanno. Dall’altro lato c’è l’adrenalina, finalmente ci mettiamo in gioco ed entreremo a tutti gli effetti nel mondo del tchoukball italiano.

L'Atletico PKH Caserta ai play off di Empoli 2013

L’Atletico PKH Caserta ai play off di Empoli 2013

Hai già immaginato l’ingresso in campo? Se si ci racconti questa visione?
Non serve immaginarlo, lo so come sarà: drammatico. Le partite al mattino per me sono da sempre motivo di dilemmi esistenziali, continuare a dormire o giocare? Riguardo la squadra invece, sicuramente il nostro ingresso in campo sarà un po’ timido, ma nel corso della prima giornata proveremo ad essere dei buoni avversarsi, agguerriti e leali.

Giocherete soprattutto con Romagna e le tre squadre di Empoli dando vita al primo girone Centro-Sud. Che campionato pensi che sarà?

Mimmo in azione

Mimmo in azione

Sarà innazitutto un campionato duro, giocare 4 partite a turno è un’impresa titanica. Personalmente non l’ho mai fatto. I Wallers attaccheranno su tre fronti diversi, i novelli Red, i temibili White e i Blue che puntano anch’essi ai palyoff, mentre i Romagna Caveja sono al secondo anno (ti prego correggi se ho sbagliato), forti quindi di una precedente esperienza. Spero in un buon equilibrio con i Caveja (Angeloni nun te temo) ed i Red Wallers con le altre la vedo difficile, ma nel tchoukball si può imparare in fretta anche perché giocheremo delle partite col girone Est. Spero ci siano sorprese in corso d’opera e tanto divertimento.

Ci presenti la tua squadra?

I ragazzi del PKH, fra cui anche Mimmo, in una manifestazione a Caserta. Da quando è nata questa realtà si è distinta soprattutto per le loro attività promozionali

I ragazzi del PKH, fra cui anche Mimmo, in una manifestazione a Caserta. Da quando è nata questa realtà si è distinta soprattutto per le loro attività promozionali

Quest’anno nella squadra sono rimasti i giocatori più motivati, un gruppetto piccolo ma unito dalla passione per questo sport. Ogni allenamento riserva situazioni diverse e a volte contrastanti, non ci si annoia. Siamo una piccola comunità ormai, abbiamo i bambini spensierati, il giullare di corte, il vecchietto che gira col bastone, l’uomo lupo, la mamma che prepara i dolci per le feste, il medico di paese e il brontolone seduto in panchina che legge il giornale. (se qui dovevo fare una descrizione di ogni singolo elemento fammi sapere)

Quali sono i pregi e i difetti dell’Atletico PKH Caserta?
La squadra di quest’anno è determinata, il nostro coach anche se è un gran rompiballe, ci sta facendo apprendere i vari schemi e i moduli di gioco. Ci muoviamo sempre più come i famosi tergicristalli. I difetti principali derivano dal mancato e importante confronto con le altre squadre, i tipici difetti dei novellini insomma, ma non posso andare oltre perché il presidente ha imposto il silenzio stampa.

Quest’anno vi siete distinti per un progetto di finanziamento veramente particolare. Ce ne parli un po’?

La tessera supporte Caserta

La tessera supporte Caserta

Certo. Si tratta di una campagna di finanziamento grazie all’aiuto dei nostri supporter, e grazie alle loro donazioni potremo percorrere tutti i chilometri necessari per le nostre trasferte. Ogni supporter che sosterrà il Caserta Tchoukball con una donazione sarà parte attiva del nostro progetto entrando nella nostra famiglia in veste di “azionista”, riceverà dei gadget della squadra e sarà presente, grazie a simpatiche foto, sulla nostra pagina facebook. Chiunque sia interessato ad aiutarci può visitare il sito www.casertatchoukball.it o la pagina facebook dell’ Atletico PKH Caserta Tchoukball. (https://www.facebook.com/casertatchoukball?fref=ts)

Che vi aspettate da questa stagione?
Questa stagione compenserà i nostri sforzi con del sano agonismo, finalmente avremo modo di confrontarci. Ci aspettiamo sofferenza per essere gli ultimi della classe, ma tante sorprese e anche tante soddisfazioni e la possibilità di incontrare più spesso vecchi e nuovi amici.

I tchouker casertani "in trasferta" al Green di Ferrara di un paio di stagioni fa.

I tchouker casertani “in trasferta” al Green di Ferrara di un paio di stagioni fa.

Ultima domanda, e non può non essere un po’ esistenziale: cosa ti ha regalato il tchoukball nella vita di tutti i giorni?
Ho giocato per tanti anni a pallavolo da ragazzino e dopo sono diventato una ameba vivente. Il tchoukball l’ho incontrato due anni fa e mi ha ricordato la pallavolo nelle prime battute come la necessità di giocare al meglio i tre passaggi e l’assenza di contatto fisico con gli avversari ma poi sono arrivati l’adrenalina e il piacere che circola nelle vene quando si gioca con altre persone che mi hanno fatto appassionare a questo gioco unico e divertente. Il tchoukball rispecchia molto la mia idea di sport, competitività, onestà, gioco dinamico. È riuscito a concretizzare un ideale insomma.

Annunci

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Atletico PKH Caserta Tchoukball, Intervista al campionato, nostri articoli, serie B. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...