Caronno Sharks parte alla grande ma sorprende il Castellanza Shogun

Elio Kovi  Caronno Sharks (foto di repertorio)

Elio Kovi Caronno Sharks (foto di repertorio)

A Rovello Porro è partita la serie B girone Nord-Ovest con la prima giornata caratterizzata dal derby della città di Solaro che va a Solaro Sparkling, per un solo punto su Solaro Shock.
Partita emozionante giocata sin da subito punto a punto con un terzo tempo di alto livello, che fa capire che tutti i pronostici fatti alla vigilia difficilmente si realizzeranno.
Ad inaugurare il campionato cadetto 2013/14 è stata la gara Castellanza Shogun coi padroni di casa del Rovello Skadoosh.
Parte ottimamente il Castellanza, che dopo due anni di serie B nel girone lombardo dimostra di avere ormai dei tchouker che possono regalare grosse soddisfazioni a mister Barabani.
In sei, per l’assenza fra gli altri di Alessandro Colombo uno dei giovani tchouker azzurri presenti nel campionato cadetto che ha partecipato ai mondiali juniores quest’estate a Taiwan, il Shogun riesce ad avere la meglio coi comaschi nonostante il secondo e il terzo tempo siano non giocati al meglio.
La seconda gara della giornata ha visto in campo il Solaro Sparking con la terza squadra dei Caronno Pertusella del capitano Martina Murano che con la sua esperienza si trova a guidare i giovani tchouker, tutti del 98/99, di Pertusella.
Nonostante la loro ottima prestazione Sparkling riesce ad avere la meglio grazie anche alla loro esperienza che può contare su un tchouker come Ario Arietti che per diversi anni ha militato in serie A nel Saronno Pollux.
Un 55-43 che fa ben sperare soprattutto se si aggiunge alla sconfitta per 62-32 con Saronno Sharks, squadra che la passata stagione ha ben figurato ai play off di Empoli e che ha messo non poco in difficoltà alla prima partita il Ferrara Donuts che contava fra le sue fila atleti di caratura internazionale come Irene e Andrea Fergnani.
Un risultato, quello degli squali di Pertusella, che ha seguito il 69-36 ottenuto col Rovello Skadoosh nel terzo match della giornata.

Roberto Pinna del Solaro (foto di repertorio)

Roberto Pinna del Solaro (foto di repertorio)

A raggiungere quota 60 anche i tchouker di Castellanza che nella loro seconda partita della giornata riescono avere la meglio per 64-32 con Caronno Piranhas.
Primi due tempi giocati dallo Shogun a ritmi alti che calano negli ultimi 15 minuti col grosso del risultato ormai acquisito.
Oltre al derby, l’altra partita che ha regalato emozioni è stata Caronno Piranhas -Solaro Shock.
Partiti sulla carta sfavoriti, i Piranhas sono riusciti a controllare il gioco soprattutto nelle due riprese ed evitare la rimonta di Solaro che cercava di alzare i ritmi della partita per recuperare.
Due punti importanti che risulteranno d’oro soprattutto col proseguo della stagione.
La classifica vede a 4 punti Caronno Sharks, Castellanza Shogun, Solaro Sparkling; a 2 punti Caronno Piranhas; a 0 punti Torinoceronti, che devono ancora iniziare il loro campionato, Rovello Skadoosh, Solaro Shock e Caronno Barracudas.

Castellana Shogun 55-40 Rovello Skadoosh
Caronno Barracudas 43-55 Solaro Sparkling
Caronno Sharks 69-36 Rovello Skadoosh
Caronno Piranhas 32-64 Castellanza Shogun
Solaro Sparkling 44-43 Solaro Shock
Caronno Sharks 62-32 Caronno Barracudas
Caronno Piranhas 49-46 Solaro Shock

Annunci

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Commento ai risultati di serie B, nostri articoli. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...