Al via la serie B

Icona_Serie_BParte domenica 24 novembre a Rovello Porro la serie B.
Ai box di partenza tre gironi che raccolgono sei regioni: Campania, Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Toscana,Veneto con l’Umbria che si aggiunge alla lista come sede delle partite dell’Atletico PKH Caserta che non giocherà mai in casa ma sempre a Perugia.
Il primo girone, il Nord-Ovest vede Lombardia e Piemonte insieme e le città di Caronno Pertusella, Castellanza Rovello Porro, Solaro, e Torino coinvolte.
Solaro con due squadre e Caronno Pertusella con tre squadre sono le città più rappresentate in questo raggruppamento che vedrà disponibili 3 posti ai play off promozioni.
La formula di questo girone prevede otto giornate di campionato con tutte le squadre impegnate nella giornata anche se Torino, che organizzerà almeno due giornate in casa, salterà un paio di incontri in terra lombarda.
Difficile fare pronostici per via della mancanza della comunicazione delle rose delle squadre ma di sicuro Torino parte coi favori dei pronostici, anche grazie ai diversi secondo posto conquistati nei play off precedenti.
Le altre realtà che sicuramente hanno buoni pronostici di vedere la squadra ai vertici della classifica sono Caronno Pertusella e Solaro seguite a ruota e Rovello.
La passata stagione il Caronno Sharks ha ben figurato sia in campionato che nella fase finale della serie B; mentre il Solaro potrà contare sul mix di giocatori di spessore come Michela Corbella, Ario Arienti e Roberto Pinna con giovani interessanti come Yuanyi Sozzi Peng.
Il secondo raggruppamento, il girone Nord-Est vede impegnate l’Emilia e il Veneto divise in due distretti con tre squadre iscritte da Ferrara, due da Lendinara e una da Concordia Sagittaria.
Il terzo raggruppamento il girone Centro-Sud vede coinvolte le regioni Romagna, Toscana e Campania divise in due distretti con 3 squadre provenienti da Empoli e Caserta & Rimini che ne portano una a testa.
Questi ultimi due gironi si spartiranno i loro quattro posti ai play off giocando in pratica due campionati: uno che vedrà tutte le compagini coinvolte in un torneo nazionale con partite di sola andata; ed un secondo diviso in fase locale con match di andata e ritorno.
A classificarsi le prime due del primo girone più le prime migliori del girone territoriale.
Anche qui ancora non sono state comunicate ufficialmente le rose e i nomi delle squadre ma si sa che Ferrara si presenterà ai box con una squadra che punta alla promozione ed un’altra che racchiude i big che non puntano direttamente al primato ma che non vogliono sfigurare.
Lendinara continuerà ad usare le sue due compagini come settore giovanile per il Celtics mentre il Julia ha ambizioni play off.
Dall’altra parte Empoli non vuole mancare al terzo play off di fila e magari raggiungere la serie A dalla porta principale, mentre Romagna e Caserta vorrebbero esserci per rappresentare la propria realtà e magari conquistare un posto d’onore nella storia del tchoukball italiano.
I gironi Nord-Est e Centro-Sud partiranno domenica 1 dicembre dalle città di Ferrara e Perugia con la fase territoriale.

Advertisements

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Commento ai risultati di serie B, nostri articoli. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...