INTERVISTA AL CAMPIONATO: Chiara Checchi, il futuro che c’è

Quest’anno il campionato di serie A ha visto il debutto di una giovane atleta ferrarese che da tempo ha gli occhi degli esperti addosso.
Chiara Checchi è il talento puro che il Ferrara Tchoukball e il tchoukball italiano ha sfornato negli ultimi anni.
Nella sua prima stagione nel massimo campionato è già riuscita ad ottenere un risultato che solo pochissimi tchouker possono vantare: quello di aver collezionato una vittoria col Saronno Castor.
Ma questa è solo la ciliegina sulla torta per una tchouker che già può vantare nel proprio curriculum sportivo la vittoria del titolo mondiale M14 con la nazionale femminile.
Un buon bigliettino da visita che potrebbe portarla a rivestire la maglia azzurra agli europei che si giocheranno in Germania quest’estate.

484761_558526474160495_621813228_nCiao Chiara quest’anno hai debuttato in serie A con Los Cornetteros Ferrara. Come ti trovi in questa squadra, tu che sei la più giovane giocatrice del massimo campionato?
Ciao Botta! Nella squadra dei Ferrara Los Cornettero mi trovo bene, mi sono integrata velocemente grazie anche all’aiuto di tutti.

Che squadra siete?
Quest’anno siamo una squadra molto motivata che punta come tutte allo scudetto.

A primo acchito che differenze hai riscontrato tra la serie B e la serie A?
A livello tecnico il gioco ovviamente è molto più veloce e schematico ma trovo più stimolante giocare in serie A che in serie B.

Domenica avete fatto il colpaccio. Vittoria di due punti col Saronno Castor. Ci racconti questa gara?

Il Los Cornetteros Ferrara subito dopo la vittoria col Castor

Il Los Cornetteros Ferrara subito dopo la vittoria col Castor

Siamo partiti con l’idea di vincere questa partita, siamo rimasti concentrati e non abbiamo perso la testa questo ci ha fatto giocare al meglio e ha dimostrato tutte le nostre capacitá ancora migliorabili, i Saronno Castor si sono difesi bene tanto nel secondo tempo da arrivare ad un parziale di 41-41 ma sono convinta che avrebbero potuto giocare meglio.

Cosa si prova a vincere la squadra che negli anni ha dominato il panorama italiano del TB? Oltre anche a quello internazionale.
Per noi del Ferrara è stato un gran traguardo ed è stato anche un motivo di incentivo a migliorare e a rimanere più convinti delle nostre potenzialità

Los Cornetteros Ferrara al momento è l’unica che ha avuto la fortuna di giocare sia con Rovello Sgavisc che con Saronno Castor. Che squadre hai visto e chi pensi sia la vera favorita allo scudetto?
942973_10201385955200672_2001613212_nHo visto due squadre molto forti e tutte e due da battere, secondo me la squadra più predisposta allo scudetto quest’anno è Rovello ma tutto è possibile

Sabato si è tenuto il primo raduno della nazionale femminile. Come ti è apparso questo appuntamento?
Al raduno della nazionale pensavo fossimo più numerose in realtá eravamo solamente in 8, ma per il resto è stato organizzato bene e mi sono trovata bene sia con gli allenatori che con le compagne

Che impressone ti hanno fatto le compagne presenti e gli allenatori?

Le ragazze della M14 ai mondiali juniores in Austria col ambasciatore italiano in Austria

Le ragazze della M14 ai mondiali juniores in Austria col ambasciatore italiano in Austria

Con le ragazze mi sono trovata molto bene ho stretto un buon rapporto con tutte, gli allenatori mi sono sembrati molto disponibili ad aiutarci per quando riguarda la tecnica ma del resto loro devo ancora “scoprirli”

Che clima hai respirato?
Secondo me c’è stato un clima molto tranquillo e divertente perchè nessuno ci ha messo sotto pressione e abbiamo avuto l’opportunitá di essere noi stesse

C’è qualche ragazza nel tchoukball a cui ti ispiri?
Non c’è nessuna ragazza a cui mi ispiro cerco di trovare una mia identitá da tchouker

285717_4706973949261_1624607107_nQuali sono i tchouker, passati e futuri, con cui ti piacerebbe un giorno giocare e perché?
Mi piacerebbe giocare con Andrea Volontè perchè mi piace la sua tecnica di gioco e la sua carica, e un’ altra persona con cui mi piacerebbe giocare è Andrea Franceschetti anche lui perchè mi piace il suo modo di giocare e il suo comportamento in campo

Quando giochi si vede una tchouker oltre che brava anche molto motivata, concentrata, vogliosa di fa sempre bene e sicura delle proprie possibilità. C’è qualche differenza fra la Chiara in campo e quella che vive la vita di tutti i giorni?
Sono una persona sicura anche nella vita di tutti i giorni affronto sempre tutte le situazioni che mi capitano davanti al meglio e la motivazione cerco di darmela anche nella vita quotidiana non solo in campo

Domanda “esistenziale” ed ultima: che tchouker pensi di essere e perché?
Penso di essere un tchouker che ha ancora tanto da imparare perchè sono giovane e tutti mi dicono che posso diventare molto più forte di come sono ora, spero di riuscire a migliorare sempre di più

Advertisements

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Europeo 2014 - Germania, Ferrara Tchoukball, Intervista al campionato, nostri articoli, serie A. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...