Los Cornetteros Ferrara fa il “miracolo”

1396072_10151946315178618_2141006041_n

Ferrara Los Cornetteros

Domenica intensa per il tchoukball italiano con la serie A che entra sempre di più nel vivo di una stagione che sarà molto spettacolare.
In Lombardia le compagini di Rovello Porro riescono a ben figurare col terribile trittico composto dalle squadre delle città di Bergamo-Varese-Venegono Inferiore.
A fare la voce del padrone è il Rovello Sgavisc che riesce a portare in cassa 3 vittorie con divari abbondanti e un +40 ai danni del Venegono Fiamme Ossidriche.
Più complicata invece è stata la giornata del Rovello Seran, vista la giovane età dei tchouker componenti della squadra e la forza delle altre compagne.
I comaschi si impegnano ed a tratti mostrano un buon gioco che mette non poco in difficoltà le altre squadre, tanto da chiudere il secondo tempo col Bergamo tchoukball in vantaggio di 5 punti.
Purtroppo la mancanza del guizzo finale non permette a loro di portare in classifica 2 preziosissimi punti fondamentali per una tranquilla salvezza.
Vittoria che arriva comunque coi tchouker del Venegono in una partita giocata soprattutto con la forza del cuore.
Per le alte compagini impegnate in questo incrocio una giornata secondo pronostico che segnala il Varese Pirates e il Bergamo Tchoukball mine vaganti di un incrocio che potrebbe dare non pochi grattacapi.

Un momento di gioco della partite Varese Pirates-Rovello Seran

Un momento di gioco della partite Varese Pirates-Rovello Seran

Per il Venegono Fiamme Ossidriche i primi novanta minuti hanno fatto capire all’intero ambiente che il campionato sarà veramente in salita.
Nonostante il Seran avesse nelle gambe quarantacinque minuti di gioco in più la compagine lombarda non è riuscita a trarre vantaggi da questa situazione.
A proprio favore i ragazzi di Venegono hanno il fattore “nulla da perdere” che li potrà solo far migliorare durante questa avventura sportiva.
Nel secondo incrocio a Lendinara un bruttissimo Saronno Castor salva il salvabile e mischia le carte lasciando allo spettatore diversi dubbi sulla natura questa debacle: colpa delle assenze?
Gli attuali innesti non sono all’altezza?
Snobbatura del campionato con obiettivo full immersion per i play off?
Campioni non più dedicati al 110% per il tchoukball?…
Nella prima partita col Lendinara Celtics i veneti riescono a chiudere il secondo tempo in vantaggio di 5 punti e coi lombardi messi in grossa difficoltà con solo Andrea Lanza che riesce ad uscire indenne dalla brutta prestazione.
Nell’ultimo tempo il Celtics resta vittima dell’inesperienza in queste situazioni e il Saronno riesce a recuperare ed a chiudere l’incontro con un vantaggio di +10.

Inossidabile Andrea Lanza del Saronno Castor

Inossidabile Andrea Lanza del Saronno Castor

La seconda partita dei Castor non è dello stesso spessore di quella col Lendinara in quanto ha di fronte una delle poche realtà che è riuscita a portate a casa già delle vittorie coi penta campioni d’Italia.
Nonostante la squadre estense sia con diversi giocatori giovani fra le sue fila ha un elemento di qualità come Paolo Dolzani che quando salta sembra che voli.
La sua classe unita ad un gruppo di belle speranze sotto la giuda di un allenatore navigato come andrea Fergnani può ottenere qualsiasi obiettivo.
Partono bene i ferraresi nel primo tempo che riescono a portarsi subito in vantaggio ed ad accumulare un margine che risulterà alla fine fatale per Zinetti e compagni che patiscono il gioco veloce del Los Cornetteros sembrando troppo lenti ed impacciati.
La ripresa il Saronno fa i cambi giusti e recupera lo svantaggio chiudendo il tempo in parità.
Da questo punto inizia tutta un’altra partita con gli emiliani consci di poter ottenere il successo e i lombardi che non hanno più benzina nel serbatoio per continuare a tenere in campo l’inerzia della partita.
Nonostante l’ultimo tempo sia giocato a punto a punto sulle tribune è quasi chiaro a tutti che saranno i ferraresi a gioire.

Dolzani vola!

Dolzani vola!

Un +2 finale che fa esultare un intero movimento che con due squadre riesce a vincere con una squadra che può vantarsi, da quando è nata, di contare le proprie sconfitte in campionato sulle dita di una sola mano.
Buona, nonostante non porti frutti in classifica, la prestazione dei ragazzi di Mister Gilli. Purtroppo per loro le forze finora incontrate sono state di medio ed altissimo livello e per una squadra da considerarsi neopromossa nella sostanza, visto che quasi tutti i suoi elementi provengono dalla serie cadetta, il vero successo sono gli applausi del pubblico sugli spalti e la consapevolezza che col bel gioco i risultati arriveranno.
La classifica finale vede in testa il Rovello Sgavisc a 10 pt; il Los Cornetteros Ferrara e Saronno Castor a 6 pt; Lendinara Celtics 4 pt; a 2 punti Asti Redox, Bergamo TB, Varese Pirates, Rovello Seran; a 0 pt Saronno Pollux e Venegono Fiamme Ossidriche

Annunci

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Commento ai risultati di serie A. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...