Tutti carichi in serie A

Mancano poche ore all’inizio del campionato di serie A 2013-14. Punto Regalato ha raggiunto alcuni dei protagonisti di questa stagione per raccogliere i loro pensieri prima del debutto in campo.
734848_4129826816782_1281656945_nIl primo a lasciarci una dichiarazione è il leader del Bergamo Tchoukball, nonché miglio giocatore secondo questo blog dell’ultima edizione dei play off di serie B, Andrea “Zonk” Zonca (nella foto 1): -Quest’anno ci presentiamo con 4 elementi nuovi: Francesca, che ha conosciuto il tchoukball già anni fa ed entrata subito in squadra anche come preparatrice atletica ufficiale, Gianluca, Fabio e Jacopo, che hanno deciso di provare questa “avventura” anche grazie a estenuanti opere di convincimento e alcune dimostrazioni fatte in estate, senza aver mai visto prima questo sport. Si sono già calati abbastanza bene nel gioco, e con l’impegno che ci stanno mettendo in allenamento sono sicuro che miglioreranno sempre più. Per quanto riguarda la stagione è difficile stabilire in partenza le nostre reali qualità e dove possiamo arrivare. Veniamo da 3 anni di serieB, più o meno dominati, e mi accorgo che questo forse sta facendo pensare ad alcuni di noi che siamo forti e in qualche modo già arrivati. Per questo motivo in questo periodo di preparazione sto cerando di tenere alta la guardia, perchè abbiamo ancora molto da migliorare per poter giocare ad alti livelli anche in serie A. In passato ho avuto la fortuna di giocare con “quelli veramente forti” quando ancora non c’era la divisione delle serie, e di provare al fianco di alcuni di loro durante un paio di allenamenti pre-mondiale, quindi c’è comunque un’idea di quello a cui andremo incontro. Se riusciamo a metterci in testa di impegnarci per migliorare allora possiamo fare un buon campionato. L’obiettivo rimane comunque la salvezza, sperando magari di raggiungerla direttamente evitando gli spareggi.-
532400_270285959719348_1809705704_nDa un campione passiamo subito ad un altro campione, Mattia Gatta (nella foto 2), ala del Redox Asti: -Manca poco all’inizio del campionato di tchoukball numero 8, come ogni anno non vedo l’ora di ripartire. Quest’anno si preannuncia un campionato forse più equilibrato del precedente perchè ci sono molte squadre che hanno cambiato parecchi interpreti. Non ho altro che “voci di corridoio” per quanto riguarda le squadre non astigiane, quindi non posso fare molti pronostici. Noi da Asti per svariate ragioni (ritiri, erasmus, impossibilità di allenarsi) abbiamo cambiato qualche giocatore: un mix di giovinezza ed esperienza, volti nuovi e volti conosciuti entrano a far parte dei nuovi Redox. Qiqqo, Umberto, Flavia, Rassu e Rovasio, con la speranza di aggiungere ancora qualche giovane da far crescere in prospettiva futura. La scelta è stata fatta con obbiettivi precisi che sono quello di evitare giornate in cui ci si ritrova in 6 (o anche 5, come successo in passato) e far crescere e premiare qualche giovane che si sta impegnando e che si impegnerà durante l’anno. Obbiettivi di “classifica” per quanto mi riguarda non ce ne sono, divertirsi è la parola d’ordine e il massimo impegno negli allenamenti e nelle partite deriva proprio dal piacere e dalla voglia di giocare per quel fine. L’inizio di campionato sarà anche un momento particolare per noi astigiani poichè sarà l’occasione di giocare un’ultima partita assieme ad Andrea Martinetto, un tchouker oltre che un caro amico, che ha dato tanto ai nostri colori in 7 stagioni e che avrebbe dato ancora molto non fosse per gli infortuni che spesso lo hanno ingiustamente tormentato. La partita “amici di Lele” vs “amici di Andre” sarà un momento divertente e penso che la giornata organizzata per tutti a Rovello ci riporterà indietro di qualche anno, alle prime stagioni quando c’erano ancora i Crazy Frogs e Coppola non sapeva ancora cosa fosse un tagliato.-
Dalla neo promossa Venegono Fiamme Ossidriche siamo riusciti a raccogliere il pensiero di Jacopo Ferrario Sardi:Sappiamo di essere i favoriti per la retrocessione ma quando abbiamo deciso di accettare il ripescaggio alla serie A il nostro obbiettivo era di migliorare: confrontarsi coi migliori è senza dubbio il modo più efficacie per farlo. Siamo consapevoli di dover riguadagnare molto terreno ma abbiamo buoni margini di miglioramento, e ce la metteremo tutta.-
A lui si è aggiunta la voce di una dei volti nuovi di questa serie A, 25923_618656344824445_1198586944_nFederica Molteni (nella foto 3): -Quest’anno per la squadra del Venegono è un anno di rivoluzioni. Abbiamo deciso (purtroppo non essendo tutti d’accordo) di accettare un ruolo in serie A, credendo, seppure non sia stato effettivamente meritato, fosse l’occasione migliore per crescere. C’è stato un altro cambiamento importante, non avendo i numeri per farne due, ci siamo iscritti al campionato come unica squadra, un misto di veterani e nuovi acquisti e non è da subito facile trovare l’armonia di gioco. Nonostante questo, vista l’esperienza del quadrangolare con Varese-Ferrara-Asti e del torneo di Saronno appena passati, abbiamo tutti grinta e voglia di imparare da chi gioca un ottimo Tchoukball e non ci stiamo facendo scoraggiare dal cartello dei Play Out che già pesa sulla nostra testa . Abbiamo uno Jacopo lanciatissimo che carica l’entusiasmo e una Maria determinata a farci allenare duramente. Per il momento io sono positiva e se anche non dovessimo vincere nemmeno una partita, torneremo in B sicuramente migliorati. Detto questo, buon campionato a tutti!-
Non è un volto nuovo ma sicuramente per Stefano Basilico il ritorno al Saronno Pollux è una nuova avventura visto anche il cambiamento radicale che ha fatto la squadra perdendo tutti i suoi senatori e promuovendo i giovani cadetti del Polaris e del Mizar: -Mi aspetto un campionato avvincente dato che, secondo me, le differenze tra le varie squadre di sono assottigliate sia per quanto riguarda la lotta ai primi posti sia per la corsa alla salvezza. Noi Pollux siamo una squadra completamente nuova, da quello che ho visto in questi primi allenamenti le basi per raggiungere una salvezza tranquilla ci sono tutte, sarà compito nostro cercare di raggiungere questo obiettivo il prima possibile attraverso un lavoro continuo durante gli allenamenti. Personalmente mi aspetto di migliorare e cercherò di dare sempre il massimo per la mia squadra, ho scelto di tornare perchè avevo bisogno di nuovi stimoli e per ritrovare vecchi amici.-
972054_10201385983281374_103376449_nAnche Stefano Checchi (nella foto 4) vivrà una stagione un po’ particolare col Los Cornetteros Ferrara visto che giocherà con una delle giocatrici più giovani e promettenti che si affacciano al massimo campionano e che per di più è sua sorella, Chiara Checchi:- Per quanto riguarda questo campionato sono molto entusiasto e anche abbastanza speranzoso per quanto riguarda la nostra squadra ferrarese, abbiamo avuto alcuni nuovi innesti che si sono adattati molto velocemente e in modo ottimale alle caratteristiche e al metodo di gioco dei Los Cornetteros. Per quanto riguarda il campionato in se ritengo che questa stagione potrà riservare alcune sorprese, infatti a mio giudizio le squadre quest’anno sono molto più equilibarte e presenteranno sfide molto avvincenti, inizieremo infatti subito la prima giornata di campionato giocando con Rovello e quale ruolo la nostra squadra avrà in questo campionato. Per quanto riguarda il resto non voglio sbilanciarmi non conoscendo infatti le rose delle altre squadre.-
Chiamati a confermare la stagione precedente è il compito del Lendinara Celtics. Lo sa bene il capitano Francesco Zambello: -Quest’anno ci apprestiamo ad affrontare il campionato carichi, motivati e con tanta voglia di fare del proprio meglio!! ..lo spogliatoio si sta plasmando e compattando e quest’anno vede l’innesto di Daniele Targa e Pietro Bragiotto ed il ritorno di Samuel Maschio, chiamati a sostituire i ritiri degli storici Andrea Gramegna e Nicola Mottaran e delle giovani promesse lendinaresi Nicolò Brancaleoni e Daniele Bernardelli.. Impegno e costanza negli allenamenti vogliono e fratellanza tra gli atleti sono e saranno i punti di forza della squadra! Buon campionato a tutti!-
581743_10200728963416474_583588916_nInteressantissimo è il pensiero di Yuanyi Sozzi Peng (nella foto 5) che per diversi anni è stato uno dei tchouker più giovani della serie A ed unico esponente del massimo campionato a militare nella nazionale maschile M18 ai mondiali di Taiwan giocati questo agosto: – A mio parere, la serie A di quest’anno si prospetta certamente con molte sorprese, vuoi per le nuove squadre provenienti da B, vuoi per le molteplici squadre le quali hanno reclutato nuovi giocatori. Quel che mi incuriosisce di più è sicuramente vedere se saranno questi nuovi cambiamenti a sconvolgere il solito iter della serie A, o semplicemente si creerà una suddivisione, delle squadre di A, in 2 livelli.-
Dai pensieri raccolti questo campionato è pronto a regalarci non poche sorprese e non poche emozioni.
Ogni squadra ha degli obiettivi chiari ma moltissime incognite visto l’alto tasso agonistico che già si respira.
Per scoprire come alla fine si concluderà basta vivere questa stagione.

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in Asti Tchoukball, Bergamo Tchoukball, Lendinara Tchoukball, nostri articoli, Saronno Comets, serie A, Venegono Tchoukball, Voci dagli spogliatoi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...