TUTTA LA VERITA’ SUL CASO ALLNUTS-CASTOR

Calcio, partita del campionato italiano Juventus-Inter. Ronaldo entra in aria e viene atterrato dal Juliano ma l’arbitro fa proseguire e nel contropiede che ne scaturisce la Signora segna il gol che le permette di vincere partita e scudetto.
Questo fatto non è nulla in confronto a quello che succede nel 2011 fra Allnuts-Castor. In palio la leadership della campionato di A…
Uno scandalo arbitrale che oggi non si ricorda più nessuno ma che all’epoca fece parlare non poco il forum federale e il bar dello sport di via Vipacco a Torino.
Noi di allora riuscimmo a scoprire tutta la verità e la raccontammo senza peluria sulla lingua delle scarpe…

25 gennaio 2011

163628_1829457782629_1425896163_2042491_2208652_nGiornata movimentata, quest’ultima a Ferrara, da una svista arbitrale che nega il pareggio alle prime della classe permettendo ai Fergnani di “sfottere” gli Zinetti.
Ma entriamo nella cronaca: mancano pochi secondi alla fine della partita e gli Allnuts sono riusciti a fare un recuperone che nemmeno Mister Fang si sarebbe aspettato.
Un’azione concitata ed eccitata che ha visto un Dozzo a caso ricevere la palla e non poter far altro che tirarla contro il pannello più vicino.
Punto!!!!!
Rimonta riuscita ala 101%.
Il Bonora si spoglia nudo in tribuna. Nicolò Fergnani è a casa che gioca coi Gormiti perchè a lui ora né donne né tchoukball interessano: -La pace su Gorm è più importante- e come dargli torto. La Bice sta preparando la lavatrice perché avrà tutti i panni da lavare. Botta è ignaro ad Asti a mangiare i Tiramisù di Tone…
Tutto sembra andare alla normalità finché un programma specifico inventato dal dottor Stranamore “Frame6969696969” ricorda con un SMS a Ginko che il tiro di Dozzo è stato il quarto sullo stesso frame.
La Bina riprende colore ed accenna un sorriso, guarda il tabellone che convalida però il punto del Ferrara.
Il Saronno insorge. Tutti corrono dagli arbitri a porre le loro proteste.
76599_1726554371712_1474000483_31825305_2114980_nLa Bina guarda male Manu e Dozzo perché lì vede come un unico ente; Giò smette di trionfare per il suo ultimo punto che è valso la vittoria con la Svizzera, evento datato 2008, e corre verso l’arbitro urlando -AMARETTI!!!-; Ginko si collega ai siti della NASA e a Wikileaks per scaricare files che possano convalidare le sue tesi di protesta e dice al primo arbitro -Attendere prego-; Fil è in un angolo con la mano alzata che chiede il permesso per dire la sua; Accio protesta perché lui vuole finire la partita e cercare di recuperare lo svantaggio.
Gli arbitri non sanno che fare, non hanno visto il quarto attacco sullo stesso pannello per i seguenti motivi: l’arbitro di pannello aveva paura della barba di Fergy sudata e stava attento a non trovarsi inzaccherato; Bobo Merenda era al centro del campo a mangiarsi un Buondì per smentire la leggenda metropolitana dei 10 morsi; il Teo Castelli era a pochi secondi dalla fine impegnato ad aggiustare l’altro pannello, quello personale degli Zinetti.
Nessuno ha visto il fallo e la tecnologia made in USA si getta.
Nella palestra di via Poletti risuona la sirena e gli arbitri restano tutti sulla loro decisione.
180303_1409609500677_1845661045_790834_7208605_nLa Bina sorride come in maniera nervosa; Giò impazzito dà in escandescenza sino a che Irene Fergnani non si collega a Youtchouk e gli fa rivedere il suo punto contro la Svizzera, facendolo tornare così ai suoi festeggiamenti. Accio è in bagno e ripete come un monaco buddista -la palla a me che segno il punto del pareggio-. Il commento più sarcastico è di Ginko: -Se c’era la guerra fredda avrei avuto le prove grazie ai satelliti CCCP- (Col Cavolo Che Perdiamo)
Ma amiamo ricordare sempre una saggia citazione di un film che ha fatto scuola, Armageddon: “Componenti russi, componenti americani… tutti uguali, tutti fatti a Taiwan” e qui ritorna ancora una volta lo zampino di Mister Fang.
Purtroppo Bobo Merenda e gli arbitri non possono far altro che ammettere, a mente fredda e sentendo i commenti dei passanti della pesca di beneficenza della parrocchia di Sant’Agostino, moralmente la svista.
I battibecchi, o lo scambio di opinioni, così è se vi pare, continuano ancora un po’ fuori dal campo. Tutti i saronnesi chiamano Baluba il Teo; Fergna ha conquistato la patata che puntava Giò; Dozzo è trattato da eroe nazionale tanto che miss Ferrara nel Comacchio gli ha dato il suo numero di telefono, che ha regolarmente perso.
Fergy ha vinto la sua scommessa con Cisco e si è ritrovato una mega piadina 10 piani e fin qui la storia ufficiale… ma quella non ufficiale la possiamo raccontare noi di CORPO SU CORPO.
La scusa di due arbitri sembrava veritiera ma quella del Baluba è come quella del Bunga Bunga del Presidente dove parlava di una innocente lap dance delle sue invitate in un angolo della villa con la compagna di Silvo che guardava divertita; tutto documentato dal film il Bunga Bunga del Presidente.
Un’intercettazione telefonica fra Teo e Luciano Moggi ha svelato in realtà quello che ha fatto l’asso della nazionale delle Due Sicilie.

moggi-…Stavo seguendo la partita quando in tribuna ho visto una gnocca stratosferica con una minigonna da paura. Ho pensato ‘ma che me ne frega a me dei Castor e Allnuts io sono Pollux e mi piace la patata, mi guardo lei e chi si è visto si è visto. E poi che vuoi che succeda’-
-Ma così hai falsato un campionato senza ricavarne nessun profitto-
-Tanto quando vuoi che vinca uno scudetto, io. Anche se corrompessi tutti gli arbitri come hai fatto con la Juve non riesco a vincere.-
-Sei proprio il baluba! …Ma la Bina non ti convocherà ai mondiali-
-Tanto se non gioco con l’Italia c’è il Lichtenstein. Ho rimorchiato quest’inverno l’allenatrice e non ti racconto che gli ho fatto negli spogliatoi…-
-Chi??? La buzzicozza?!?!-
-Si e ho il posto assicurato anche per i mondiali-
-Tu si che hai pelo sullo stomaco e gusto in fatto di patata-
-Se vuoi avere i dané e le donne ti devi ingegnare-
-E per i dané come fai?-
-Sono riuscito a falsificare i soldi del Monopoli, li spaccio ai taiwanesi. Tanto loro non sanno che sono del Monopoli. A Taiwan non esiste. Loro giocano solo a tchoukball-

La chiamata va avanti dove Teo parla di altri suoi commerci illegali come il contrabbando della forfora di Mister Fang e fantainciuci con attrici come Manuela Arcuri ed escort come Ruby.
Infine è arrivato un comunicato ufficiale da parte del comune di Ferrara al sindaco di Saronno:
E’ stato ritrovato un bambino col braccio alzato in un angolo del palazzetto che afferma di chiamarsi Filippo “Fil” Gilli e dice di essere un atleta del Saronno Castor e che continua a bofonchiare che vuole dire la sua agli arbitri sul caso controverso della partita Allnuts-Castor.
Si invita l’Associazione Saronno Comets o li comune di Saronno a liberare l’impianto da oggetti-atleti altrimenti verranno trattenuti dall’ente proprietario dell’impianto e svenduti al prossimo mercatino delle pulci di Cento.

Lasinodellaclasse

Advertisements

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in amarcord, Ferrara Tchoukball, IL LATO B DEL TB (a cura di Mister TB), lasinodellaclasse, nostri articoli, Saronno Comets, serie A. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...