I top di Montelupo Fiorentino

“Questo gioco esclude ogni ricerca, personale o collettiva, di prestigio. Il giocatore, dal punto di vista personale, deve rispetto agli altri giocatori, siano essi avversari o compagni di squadra, più deboli di lui.”
Queste due prime frasi sono l’inizio della carta del tchoukball lasciataci dal Prof. Hermann Brandt ideatore di questo sport.
Quando ho iniziato a giocare a tchoukball, nonostante queste prime righe, nasceva sul forum federale ogni fine campionato un post che fra le varie parole aveva quella di “Tchoukawords”.

Claudia Alessio del Bergamo TB

Claudia Alessio del Bergamo TB

Questa discussione era il riconoscimento che i tchouker del forum facevano ai propri compagni di campionato/gioco per il loro impegno e per lo spirito messo in campo.
Purtroppo con la divisione in varie categorie e la fine di queste feste collettive, che erano le giornate di campionato, questo premio è sparito.
Alla fine dei play off di Montelupo Fiorentino sotto la doccia, parlando del più e del meno è sorta questa domanda: ma se ci fosse un all star femminile fatto da una squadra di sole giocatrici di A e una di sole giocatrici di B chi vincerebbe?
La risposta è stata più complicata della domanda stessa: Ma tu chi convocheresti?
Da questa discussione mi è sembrato giusto (forse perché prima di essere tchouker sono un hitter) visto l’alto valore tecnico messo in campo in questa edizione creare un ipotetico all Star di B con gli atleti delle squadre impegnate a questo evento.
A scegliere i giocatori più meritevoli mi hanno aiutato alcuni tchouker presenti alla manifestazione.
Naturalmente si sono dovute mettere delle regole ma è stato interessantissimo vedere come tutti hanno preso seriamente questo gioco.

Paolo dello Stritto, Atletico PKH Caserta

Paolo dello Stritto, Atletico PKH Caserta

Naturalmente solo io so tutti i risultati dei giudici ma è bello vedere come ognuno abbia votato sempre più di due donne, il minimo era di 2 atleti di sesso opposto alla maggioranza dei tchouker schierati (quota di minoranza).
Ogni squadra ha avuto come minimo un rappresentante votato da un giudice ed escludendo le compagini di Caserta ed Empoli (forse perché sono le uniche squadre che non avevano giocatrici sotto pannello) tutte le altre squadre hanno avuto almeno una giocatrice nominata.
È stato difficilissimo scegliere i migliori quattordici e per questo ho dovuto fare il ragioniere e tagliare la classifica in maniera matematica.
Nonostante questa fiscalità sono arrivato ad avere 16 elementi, quindi oltre ai 7 in campo ci saranno due ottavi giocatori.

Il Bergamo TB è stata l'unica squadra ad avere avuto tutta la rosa con almento una nomination allo All Star

Il Bergamo TB è stata l’unica squadra ad avere avuto tutta la rosa con almento una nomination allo All Star

I giocatori sono finiti in panchina in quanto la “politica” della mia scelta è stata quella della esperienza.
Più un giocatore era esperto e meno “diritti” aveva di stare in campo.
A schierare le formazioni (i quattordici nominativi sono stati dati da me) è stato il Raz della Zona est, ex vice allenatore della nazionale Femminile Maggiore, allenatore e dirigente del Ferrara Tchoukball, Vice campione del mondo 2011, campione d’Italia 2011 Andrea “Fergy” Fergnani.
Non poche le sue difficoltà in quanto doveva creare 2 sette&bello equilibrati ma non con tutti i ruoli coperti.
Il risultato di tale scelta è e stato il seguente:

all star b 2013

Otre a questo riconoscimento sono stati fatti altri tre riconoscimenti: MVP, cioè miglior giocatore del torneo; Miglior M18, cioè miglior giovane della manifestazione e Squadra Carta Tchoukball, cioè quella compagine che in campo e fuori più ha rispettato i principi di questa disciplina.
Grande equilibrio per quest’ultimo premio con tre squadre sul gradino più alto: Bergamo Tchoukball, Torino Tchoukball e Caserta Tchoukball.

Andrea Bocchino dei Torinoceronti è stato il primo giocatore a non entrare matematicamente nei top 16 di Montelupo

Andrea Bocchino dei Torinoceronti è stato il primo giocatore a non entrare matematicamente nei top 16 di Montelupo

Per i giovani la vittoria va Massimo Muraro del Caronno Sharks. Un grandissimo risultato con tantissimi voti per lui, ma abbondano i voti anche per i suoi compagni di squadra, soprattutto Elio Kovi. Positiva nota fuori dal coro lombardo quella di Paolo dello Stritto giocatore dell’Atletico Caserta Tchoukball.
L’ultimo premio è andato a Andrea Zonca del Bergamo Tchoukball. Dietro di lui il mitico Simone Gabelli che ha incantato con la sua classe.
A strappare almeno un voto MVP anche il miglior giocatore M18 e le ragazze Claudia Alessio del Bergamo Tchoukball e Giovanna Previati del Ferrara Donuts, due giocatrici che i CT azzurri Zinetti-Coppola devono assolutamente provare.

Advertisements

Informazioni su puntoregalato

Tchoukball italiano
Questa voce è stata pubblicata in nostri articoli, PO 2013 Montelupo Fiorentino (Empoli), SONDAGGI & FORUM, Z Album. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...